giovedì,Settembre 23 2021

Il plauso della città di Vibo alla scrittrice Lida Michela Carullo, nominata Alfiere della Repubblica

Il sindaco Maria Limardo ha consegnato alla studentessa una pergamena «con l’augurio di altre soddisfazioni letterarie»

Il plauso della città di Vibo alla scrittrice Lida Michela Carullo, nominata Alfiere della Repubblica

Prima di dare inizio ai lavori del Consiglio comunale di Vibo Valentia, su iniziativa della consigliera Katia Franzè e del presidente dell’assemblea Rino Putrino, si è svolta una cerimonia di premiazione rivolta alla giovane studentessa vibonese Lida Michela Carullo, per la recente nomina da parte del Presidente Sergio Mattarella ad “Alfiere della Repubblica”.

La giovane studentessa è stata premiata per aver pubblicato, all’età di appena tredici anni, un romanzo dal titolo “Immersa nel caos”, edito da “La Rondine”. E dopo la prestigiosa nomina, anche la sua città ha voluto tributare all’enfant prodige della scrittura il giusto riconoscimento consegnandole una pergamena con inciso un messaggio che il sindaco e l’amministrazione comunale hanno voluto dedicarle: «con l’augurio di altre soddisfazioni letterarie. Come un raggio di sole in un’epoca di tempesta, con il suo monito ci rassicura che la cultura saprà essere più forte delle avversità temporanee e ci consegna la speranza che il futuro possa essere migliore! Ad maiora». A consegnare la pergamena il sindaco Maria Limardo, con l’omaggio floreale della consigliera Katia Franzè.

top