Impianto sportivo a Vibo, l’assessore Pascale: «Non è abbandonato»

Il titolare della delega allo sport replica al dirigente regionale di Fratelli d’Italia Pasquale La Gamba che aveva sollevato il “caso” della struttura di Moderata Durant

Il titolare della delega allo sport replica al dirigente regionale di Fratelli d’Italia Pasquale La Gamba che aveva sollevato il “caso” della struttura di Moderata Durant

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Comprendiamo bene il rammarico dell’ex assessore comunale Pasquale La Gamba, secondo il quale in località Moderata Durant vi sarebbe una struttura sportiva polifunzionale “in stato di totale abbandono”. Se così fosse, il rammarico e la rabbia sarebbero anche i nostri, che abbiamo a cuore, per passione e per dovere, il bene della città. Ma intendiamo rassicurare sia lui che il resto della popolazione: l’impianto “Paolo Borsellino” non è affatto in stato di abbandono, anzi, entro qualche mese, presumibilmente per la fine del 2018, sarà pienamente operativo». E’ quanto dichiara l’assessore comunale allo sport del Comune di Vibo Valentia Francesco Pascale, che intende fare chiarezza su quanto lamentato dal dirigente regionale di Fratelli d’Italia, nonché ex amministratore, Pasquale La Gamba. «Andiamo con ordine – spiega Pascale -, e facciamo parlare i fatti. Il 18 maggio scorso, sulla base di una mia relazione, la Giunta con in testa il sindaco Elio Costa ha deliberato di affidare alla Federazione italiana pallavolo (Fipav), comitato territoriale Calabria centro – che l’avrebbe guidata in proprio o affidata ad una società associata – la gestione della struttura per come già previsto nella scheda progetto inviata al Ministero dell’Interno. La stessa Fipav, con propria nota protocollata il 26 gennaio scorso, proponeva di farsi altresì carico dei lavori di completamento ammontanti a 28mila euro, fondi che il Comune non era in grado di reperire autonomamente. Pertanto la struttura sarà gestita dalla Fipav per cinque anni e a breve l’opera sarà conclusa e fruibile dai cittadini. Proprio sulla base di questi presupposti – prosegue l’assessore Pascale – il primo agosto scorso il Comune ha provveduto a stipulare apposita convenzione con la Todo sport, società associata alla Fipav. Con questa convenzione si è proceduto a compiere un ulteriore passo verso la positiva risoluzione della vicenda. Non deve trarre in inganno, come probabilmente è avvenuto per l’ex assessore La Gamba, la circostanza che il sito, attualmente, non appaia pulito e accessibile per via della vegetazione spontanea sorta nei pressi. Non dimentichiamo affatto ciò che abbiamo – conclude Francesco Pascale – e sappiamo bene quali sono i nostri doveri. E non abbiamo nessuna intenzione, né in questo caso né in altri, di lasciarci sfuggire ogni occasione utile a far crescere la nostra città da ogni punto di vista. Nel caso di specie: sociale e sportivo, perché i nostri ragazzi è giusto che abbiano gli spazi giusti per praticare sport in sicurezza e con strutture a norma».

Informazione pubblicitaria