Successo a Mileto per la Ciclopedalata con il campione Claudio Chiappucci

Organizzata dallo Sporting club presieduto da Mimmo Bulzomì in collaborazione con don Mimmo Di Carlo ha preso il via da piazza Pio XII

Organizzata dallo Sporting club presieduto da Mimmo Bulzomì in collaborazione con don Mimmo Di Carlo ha preso il via da piazza Pio XII

Informazione pubblicitaria
Il campione di ciclismo Claudio Chappucci
Informazione pubblicitaria

Una festa dello sport all’insegna della passione per il ciclismo, dove a fungere da protagonisti sono stati decine di corridori in erba e di amanti del mondo delle due ruote. Un’occasione unica e irripetibile per conoscere e fare due chiacchiere con il mitico “El diablo”, il campione degli anni ‘90 Claudio Chiappucci, ma anche per promuovere la bicicletta come strumento di esplorazione, divertimento, gioco, rispetto delle regole e aggregazione sociale. Questi, in breve, i contenuti della prima edizione della “Ciclopedalata” organizzata a Mileto dallo “Sporting club” presieduto dal patron di mille corse internazionali, nonché ex presidente regionale della Federazione ciclistica italiana, Mimmo Bulzomì, in collaborazione con il parroco della basilica-cattedrale don Mimmo Dicarlo. Sullo sfondo, la festa patronale di San Fortunato, mai come quest’anno attenta a dare voce e spazio alle molteplici eccellenze del territorio, l’organizzazione di un Gran galà per il prossimo anno, l’obiettivo ancor più prestigioso di dare concretezza al “sogno” di far partire dalla cittadina normanna una tappa dell’edizione 2020 del Giro d’Italia. La manifestazione, dal titolo “Pedaliamo insieme”, ha preso il via da piazza Pio XII, per poi snodarsi lungo un percorso cittadino particolarmente suggestivo, incastonato nel centro storico di Mileto. A sancirne la degna conclusione, la cerimonia di premiazione svoltasi sul sagrato della chiesa madre della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea. Riconoscimenti “particolari” sono stati assegnati al corridore proveniente da più lontano, a quello più anziano, a quello con addosso l’abbigliamento più datato, a chi in possesso della bicicletta più antica, alla miss e a tutti i bimbi, dai 6 ai 12 anni, presenti all’evento. A consegnare i ricchi premi, lo stesso Claudio Chiappucci, “ciliegina sulla torta” della ciclopedalata e grande anche nella veste di testimonial, soprattutto per la disponibilità e l’umanità dimostrate. 

Informazione pubblicitaria