Vibonese, con i suoi tifosi vicini «paura di nessuno» (VIDEO)

Morale alto dopo il pari con il Bisceglie. Adesso arriva l’accreditato Trapani. In crescita l’attacco: in attesa delle reti di Bubas e Cani e del ritorno di Allegretti, ecco De Carolis. E poi il piglio vincente di Mengoni

Morale alto dopo il pari con il Bisceglie. Adesso arriva l’accreditato Trapani. In crescita l’attacco: in attesa delle reti di Bubas e Cani e del ritorno di Allegretti, ecco De Carolis. E poi il piglio vincente di Mengoni

Informazione pubblicitaria
La squadra in allenamento
Informazione pubblicitaria

Galvanizzata dal buon pari sul terreno del Bisceglie, la Vibonese torna ad allenarsi nel quartier generale di Piazza D’Armi. Il drappello degli assenti (per squalifica o infortunio) rientra nei ranghi. Tutti tranne, ovviamente, l’asso Allegretti. Si pensa positivo nello spogliatoio. La squadra di Orlandi è in crescita, perché al di là del risultato di domenica scorsa, ciò che più conforta è la prestazione della squadra la quale poteva rientrare certamente con una vittoria pesante nel carniere. Anche la batteria degli attaccanti progressivamente inizia a crescere ed in attesa che Bubas torni ad essere quello della passata stagione, che Edgar Cani arrivi al top della ferma e che Allegretti lasci l’infermeria, è Manuel De Carolis a dimostrare che in fase di mercato la Vibonese si è destreggiata benissimo. «Sto bene ma non sono ancora al massimo… Quel gol l’ho sognato a lungo – dice Manuel De Carolis – in tribuna c’era mio padre. Ed è stato tutto per lui». Orgoglioso figlio di Tommaso, attaccante di Turris, Casteldisangro e Monopoli, suo modello e maestro, Manuel De Carolis guarda al futuro con ottimismo. «Possiamo far bene – dice – con il Trapani, sabato, sarà una gara difficile, ma possiamo far bene». 

Informazione pubblicitaria

Ne è convinto anche Riccardo Mengoni. L’estremo difensore rossoblù guarda con rammarico a Bisceglie. «Potevamo vincere…». Il piglio del vincente, dunque, per chi di quel pari – tutto sommato un risultato molto positivo – lo osserva quasi come un’occasione sprecata. «Abbiamo giocato una bella partita», continua Mengoni, il cui pensiero va subito al Trapani, degli ex Corapi e Scrugli. «Sarà dura, è una squadra molto ben attrezzata. Ma tutte le partite saranno difficili, la Serie C è molto diversa dalla D, ma noi abbiamo tutte le potenzialità per giocare un ottimo campionato. E poi sabato giochiamo in casa, se abbiamo i nostri tifosi vicini, come lo scorso anno, non possiamo avere paura di nessuno».

LEGGI ANCHESerie C, Vibonese salvata da De Carolis: a Bisceglie agguanta il pareggio nel finale