Serie C, esordio casalingo amaro per la Vibonese sconfitta dal Trapani

I siciliani espugnano il Luigi Razza e rovinano la prima tra le mura amiche rossoblù. Con un uno-due micidiale nella ripresa portano via l’intera posta in palio

I siciliani espugnano il Luigi Razza e rovinano la prima tra le mura amiche rossoblù. Con un uno-due micidiale nella ripresa portano via l’intera posta in palio

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Vibonese inaugura l’avventura in C tra le mura amiche con una sconfitta. L’esordio casalingo nel rinnovato Luigi Razza segna la prima débâcle in campionato per i ragazzi di Nevio Orlandi superati per 2-0 dal Trapani. La gara, partita a ritmo blando, s’infiamma improvvisamente al quarto d’ora quando Cani lanciato da Obodo in verticale sfiora il palo alla destra di Dini. La risposta 60 secondi dopo del Trapani con la percussione per vie centrali di Tugurdó: tiro di quest’ultimo e pallone di poco alto sulla traversa. Poi al 20esimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo ancora Trapani questa volta con Corapi. Tiro a giro ma angolo troppo aperto e sfera lontana dallo specchio difeso da Mengoni. Il portiere rossoblù deve ricorrere al miglior repertorio, invece, al 27’ sulla botta a colpo sicuro di Evacuo imbeccato in area da Golfo, forse il migliore in campo tra i siciliani nel primo tempo. È sempre lui al 31 a confezionare il cross che Aloi trasforma in una volè di poco fuori. La Vibonese ritorna a farsi vedere dalle parti di Dini sul gong del primo tempo con la punizione calciata dal limite da Cani che fa tremare Il pipelet gran ma il pallone è fuori. Sulla ripartenza Trapani pericolosissimo con Aloi

Informazione pubblicitaria

Nel secondo tempo la Vibonese rientra in campo con più aggressività ma è il Trapani a procurare i brividi più profondi lungo la schiena. Prima Corapi poi Golfo che al 57esimo mette in mezzo un pallone perfetto che Evacuo trasforma in gol con un incornata che gela il Luigi Razza. Un minuto dopo ancora Evacuo e Mengoni questa volta gli nega la rete deviando in angolo. Dal conseguente corner arriva il raddoppio di Pagliarulo. È un doppio gancio dritto sul viso dei rossoblù che non si riprenderanno più se non per qualche folata nel finale. Vibonese da rivedere. Al Luigi Razza esulta il Trapani.