Tutto pronto a Vibo per la “partita con i papà”

Il quadrangolare di calcio si disputerà all’interno dell’istituto penitenziario di località Castelluccio

Il quadrangolare di calcio si disputerà all’interno dell’istituto penitenziario di località Castelluccio

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Anche quest’anno l’associazione “Bambini Senza Sbarre” ha proposto a tutti gli istituti penitenziari d’Italia “La partita con i papà”. In considerazione della rilevanza della tematica della genitorialità, l’istituto di Vibo Valentia, diretto da Antonio Galati, da sempre sensibile a questo importante aspetto della vita detentiva, ha aderito con entusiasmo alla proposta dell’associazione. Unendo tale evento al progetto “Sport e Libertà”, proposto e realizzato dal Coni Point di Vibo Valentia, nella persona del professore Bruno Nardi, è stato organizzato per sabato 1 dicembre un quadrangolare di calcio che si disputerà all’interno del penitenziario di Vibo Valentia. Si affronteranno una squadra di detenuti (per lo più padri di figli minori), la rappresentazione dell’associazione sportiva Bulldog di Vibo Valentia, quella dell’Ordine degli ingegneri di Vibo Valentia e, infine, la squadra di calcio del Liceo scientifico sportivo di Vibo Valentia. Assisteranno all’evento i familiari dei detenuti, i rappresentanti del Coni territoriale, nonché le scolaresche della scuola media “Murmura”, dell’Ipsoae e dell’Ite. “L’evento si pone al centro di un importante percorso di riconoscimento di variabili che assumono un ruolo fondamentale nella vita detentiva: si parte dallo sport e dalla sua valenza positiva in termine di riadattamento alle regole di convivenza civile per arrivare alla tutela del ruolo genitoriale ma anche all’apertura di un luogo di chiusura al mondo esterno”.

Informazione pubblicitaria