La “carica dei 701” per la legalità, successo per la stracittadina della Questura di Vibo – Video

Partecipazione oltre le più rosee aspettative per l’evento patrocinato dal Comune e coordinato dall’Atletica San Costantino e dall'Atletica Vibo Valentia nell’ambito delle iniziative volute dal questore Grassi. Mangialavori: "Segnale positivo"

Partecipazione oltre le più rosee aspettative per l’evento patrocinato dal Comune e coordinato dall’Atletica San Costantino e dall'Atletica Vibo Valentia nell’ambito delle iniziative volute dal questore Grassi. Mangialavori: "Segnale positivo"

Informazione pubblicitaria
La partenza della corsa
Informazione pubblicitaria

Settecentouno partecipanti. È stata massiccia, oltre le più rosee aspettative, l’adesione dei cittadini vibonesi alla manifestazione podistica “Vibo corre per memoria e legalità”, promossa grazie al patrocinio della Questura e del Comune e organizzata dall’Associazione sportiva dilettantistica Atletica San Costantino e dall’Atletica Vibo Valentia. Un evento incluso nelle iniziative, volute dall’ufficio di Pubblica sicurezza diretto dal questore Andrea Grassi, che per quattro giorni hanno animato il dibattito sul tema della legalità e che hanno visto anche la presenza del Capo della Polizia Franco Gabrielli. La corsa di ieri, organizzata su due percorsi, uno competitivo e l’altro non competitivo, ha dunque rappresentato il momento clou raccogliendo come detto, aperti consensi e partecipazione diffusa da parte di singoli, gruppi, famiglie con bambini e persino con cani al seguito. Una bella pagina per la città che, dopo tanti fattori negativi, si riscopre unita nel nome di alti valori come quelli della legalità e del ricordo delle figure che hanno sacrificato la propria vita per lo Stato come l’agente di scorta del giudice Giovanni Falcone, morto nell’attentato di Capaci, Antonio Montinaro cui è stata dedicata nei giorni scorsi un’ala della Scuola allievi agenti di Polizia. La struttura formativa è stata anche in occasione della corsa podistica, il punto di partenza e arrivo del lungo serpentone che si è snodato per le vie della città preceduto dalla Lamborghini Huracane, la speciale vettura della Polizia, giunta per l’occasione a Vibo. Alla gara – coordinata dall’Atletica San Costantino e dall’Atletica Vibo Valentia dei presidente Raffaele Mancuso e Franco Bentivoglio  – hanno preso parte anche diversi rappresentanti dell’amministrazione comunale di Vibo ed esponenti politici. Tra questi anche il senatore di Forza Italia Giuseppe Mangialavori il quale ha parlato di «successo clamoroso. È la riprova che la società vibonese è sana e ha voglia di riscattarsi nel segno della legalità. È attraverso manifestazioni di questo tipo che si rinsaldano il valori della legalità e il senso del dovere di una comunità. A nome di tutti i vibonesi, pertanto, non posso che ringraziare il questore Grassi per l’attività culturale che, con successo, sta portando avanti nella nostra provincia». Parole di soddisfazione sono state espresse anche dall’ex assessore allo Sport Francesco Pascale, tra i fautori del patrocinio del Comune all’evento.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEIl Capo della Polizia Franco Gabrielli a Vibo: «Le Istituzioni siano credibili» – Video

“Negli occhi di Antonio”, il corto della Questura di Vibo dedicato al caposcorta di Falcone – Video