domenica,Novembre 28 2021

Il Giro d’Italia torna in Calabria: la carovana rosa fa tappa anche nel Vibonese

Il percorso dedicato ai velocisti da Palmi a Scalea toccherà anche la nostra provincia. Interessata pure Mileto che nel 2020 era stata protagonista con la partenza della quinta tappa della corsa

Il Giro d’Italia torna in Calabria: la carovana rosa fa tappa anche nel Vibonese
Una passata edizione del Giro d'Italia - foto dalla pagina fb ufficiale

Dopo un anno di assenza il Giro d’Italia torna nel Vibonese. Era l’ottobre del 2020 quando la città di Mileto vide la partenza della carovana rosa per la quinta tappa (con arrivo a Camigliatello Silano) della 103esima edizione della corsa a pedali più importante del Paese. Per il 2021 il profondo Sud è stato completamente tagliato dal Giro, che non è andato oltre la Campania. Ora, il grande ritorno: tra le prime tappe presentate per la 105esima edizione – che si terrà dal 6 al 29 maggio 2022 – c’è anche la Palmi-Scalea, che appunto toccherà anche il Vibonese. Saranno 192 chilometri sulle strade di quattro province, che permetteranno a corridori e spettatori di tutto il mondo, tra l’altro, di scoprire anche scorci e bellezze paesaggistiche del territorio. [Continua in basso]

La tappa che toccherà il Vibonese

La carovana rosa partirà da Palmi e passando da Rosarno lungo la statale 18, vedrà nel suo percorso: il bivio di San Calogero, Mileto, l’aeroporto Luigi Razza, Vibo Valentia, fino allo svincolo autostradale di Pizzo. I ciclisti proseguiranno dunque verso Lamezia, e passando anche per Amantea, Paola e Diamante, termineranno la loro corsa a Scalea.

La tappa viene descritta così dallo staff del Giro: «Dopo una prima parte accidentata attraverso Mileto, Vibo Valentia e Pizzo, il percorso segue le brevi ondulazioni della costa tirrenica calabrese, dirigendosi verso un finale di corsa che è previsto in volata».

Le altre tappe del 2022

Per il momento sono state svelate solo sette tappe del Giro d’Italia. Le prime due si terranno in Ungheria: la corsa rosa infatti quest’anno partirà dall’estero, a Budapest. Le altre cinque tappe, rese note oggi, sono quelle dedicate ai velocisti: Catania -Messina, Palmi – Scalea, Santarcangelo di Romagna – Reggio Emilia, Sanremo – Cuneo, Borgo Valsugana – Treviso.
Domani saranno svelate le tappe mosse/media difficoltà, mercoledì 10 le tappe di montagna e giovedì 11 infine saranno resi noti gli ultimi dettagli con il gran finale (previsto a Verona il 29 maggio) e il percorso completo. [Continua in basso]

Le altre volte del Giro d’Italia nel Vibonese

In più di cento anni invero non sono state tante le volte in cui il Giro d’Italia ha toccato la provincia di Vibo, ma tutte sono ricordate con un certo orgoglio da chi le ha vissute. Ci sono stati gli anni in cui si è visto solo il passaggio della carovana rosa lungo le strade vibonesi (come avverà nel 2022), ma ci sono stati anche gli anni in cui centri della provincia sono stati base di partenza o arrivo di alcune tappe del Giro.

La prima volta nel 1986, quando Nicotera fu protagonista per ben due giorni: il 15 maggio rappresentò l’arrivo della tappa partita da Villa San Giovanni e vide vittorioso Gianbattista Baronchelli; il giorno dopo fu teatro della partenza della tappa con arrivo a Cosenza. Nel 1999, poi, la città di Vibo Valentia vide la partenza della tappa che avrebbe condotto i ciclisti a Terme Luigiane. Nel 2003 percorso inverso: da Terme Luigiane a Vibo Valentia, dove a festeggiare fu l’australiano Robert McEwen.

A partire dagli anni Duemila le “incursioni” della carovana rosa nel Vibonese si sono fatte più frequenti. Nel 2005 la prima tappa del Giro fu Reggio Calabria-Tropea: la perla del Tirreno vide il trionfo del campione olimpico Paolo Bettini. Pizzo, poi, è stata base di partenza della quarta tappa del Giro del 2008 che ha portato la carovana a Catanzaro. Nel 2011 altro arrivo a Tropea (dopo la partenza da Sapri), con vittoria di Oscar Gatto. Serra San Bruno, poi, fu arrivo della tappa iniziata nella cittadina campana Policastro Bussentino nel 2013, con vittoria di Enrico Battaglin. Ancora una partenza da Pizzo nel 2018, con arrivo a Praia a Mare. Nel 2020, infine, come già ricordato, l’avvio della quinta tappa del Giro d’Italia da Mileto.

Articoli correlati

top