Fare sport divertendosi: il progetto della Tonno Callipo alle battute finali

L’iniziativa, che si è svolta durante l’anno, ha avuto come protagonisti gli alunni di tre scuole del territorio che hanno avuto modo di approcciarsi alla pallavolo in modo giocoso

L’iniziativa, che si è svolta durante l’anno, ha avuto come protagonisti gli alunni di tre scuole del territorio che hanno avuto modo di approcciarsi alla pallavolo in modo giocoso

Informazione pubblicitaria

Si avvia alla conclusione il progetto scolastico “Divertimento… in movimento” promosso dalla Tonno Callipo Calabria Volley e che ha visto la partecipazione delle scuole medie “Garibaldi-Bruzzano” di Vibo e “Anile” di Pizzo, e della scuola elementare “Don Bosco” di Vibo. Dopo le attività svolte durante l’anno, con la finalità di favorire attraverso l’attività motoria e la pratica sportiva lo sviluppo armonico della personalità dei ragazzi stimolandoli a raggiungere alti obiettivi educativi, indispensabili alla loro formazione, si è giunti all’atto finale: i tornei conclusivi. Il primo appuntamento è fissato per il prossimo venerdì 17 maggio alle ore 9 nella palestra della Scuola Don Bosco (5^ Elementare 3vs3). Si proseguirà martedì 21 maggio alla scuola “Garibaldi-Bruzzano” (1^-2^ media 4vs4) e infine, martedì 28 maggio al PalaValentia sarà la volta degli alunni della Scuola “Anile “(1^-2^ media 4vs4). 

Informazione pubblicitaria

A tirare le somme è stato il referente del progetto, Nico Agricola responsabile del settore giovanile della Tonno Callipo: «Siamo molto soddisfatti per la buona riuscita dell’iniziativa con cui abbiamo coinvolto oltre 500 studenti della provincia dando loro l’opportunità di conoscere da vicino la pallavolo, uno sport di squadra». Attraverso innovative formule di giochi, gli studenti hanno avuto modo di conoscere la disciplina confrontandosi e divertendosi. Particolarmente entusiasmanti sono stati gli incontri con i giocatori di SuperLega della Tonno Callipo Calabria, che hanno preso parte alle lezioni e sono scesi in campo con i piccoli atleti. Un’esperienza positiva che la società presieduta da Pippo Callipo ha ottenuto anche grazie al supporto degli insegnanti di educazione fisica delle scuole aderenti al progetto e alla sensibilità dimostrata dai dirigenti scolastici Rosaria Galloro, Francesco Vinci e Mimma Cacciatore.