“Il girotondo delle emozioni”, a Mileto i bambini fanno sport divertendosi

Manifestazione conclusiva del progetto ideato dall’istituto comprensivo diretto da Giuseppina Prostamo e curato dalle insegnanti Maria Casuscelli e Katia Marcello

Manifestazione conclusiva del progetto ideato dall’istituto comprensivo diretto da Giuseppina Prostamo e curato dalle insegnanti Maria Casuscelli e Katia Marcello

Informazione pubblicitaria
Due momenti della manifestazione
Informazione pubblicitaria

Una iniziativa che ha permesso ai giovani coinvolti di fare gruppo divertendosi e svolgendo una salutare attività motorio-sportiva. Il tutto nell’ambito prettamente scolastico, grazie al progetto europeo Pon/Fse “Il girotondo delle emozioni” attuato dall’Istituto comprensivo di Mileto con l’obiettivo dichiarato di contribuire «a sviluppare e stimolare la creatività, la fantasia e la partecipazione dei ragazzi», nell’ottica «del fair-play e del rispetto dei valori etico-morali». Due le classi coinvolte, facenti parte delle scuole primarie della città capoluogo e della frazione Paravati. 

Informazione pubblicitaria

Gli alunni, sotto la supervisione delle maestre Maria Casuscelli e Katia Marcello, a partire dal mese di aprile hanno svolto uno specifico percorso, contrassegnato da una serie di attività riguardanti, nel dettaglio, giochi attuali e di antica memoria, dinamiche motorie come il salto nelle sue molteplici sfaccettature, la corsa e il rotolamento, e momenti di sport, nell’ambito delle discipline del minivolley e del basket. Il progetto “Il girotondo delle emozioni” si è concluso con l’apprezzata manifestazione finale svoltasi nel campo di calcio a 5 comunale gestito dall’associazione giovanile “Asd New Generation”. Alla presenza del dirigente scolastico Giuseppina Prostamo, dei genitori degli alunni coinvolti e di un nutrito pubblico.

mileto girotondo emozioni 2