Carattere

La tre giorni di eventi che ha animato la spiaggia di piazza Marinella incorniciata da centinaia di presenze e da una serata conclusiva da ricordare. I promotori: «Clima positivo, chi crede in questi eventi ci sostenga»

Gli organizzatori con l'assessore Rotino
Sport

Si è concluso mercoledì sera con un grande party in spiaggia il Bivona Beach Festival, la tre giorni di sport e divertimento che ha invaso la spiaggia di Bivona. La partecipazione del pubblico è stata ben oltre le aspettative con il numero massimo di persone presenti durante le serate del 13 e del 14. Numeri che testimoniano il successo dell'evento con enorme soddisfazione per il Comitato organizzatore. Antonio, Emilio e Francesco hanno fatto centro riscoprendo una Bivona partecipe e piena di voglia di vivere. La serata conclusiva ha visto la spiaggia gremita di ragazzi e ragazze accorsi per l'Holi Color Party che si è protratto fino a notte inoltrata con balli e lanci di polveri colorate. Qualche ora prima andava in scena l'atto finale del torneo di beach volley, un incontro combattuto fino al tie break che ha incoronato vincitrice la squadra capitanata da Deivydas Cugliari eletto anche Miglior giocatore della competizione. A Carlotta Prestinenzi il premio come Miglior giocatrice nonostante la sconfitta in finale. Il campo da gioco ha attirato l'attenzione di tantissimi spettatori di tre generazioni, appassionati o semplici curiosi.

«Organizzare un qualsiasi evento qui è difficile - hanno rimarcato Emilio Farfaglia ed Antonio e Francesco Tocco del Comitato Eventi Bivona -, lo è per tanti motivi: carenza di interlocutori, inefficienza a tutti i livelli, carenza di servizi. Siamo però convinti che il potenziale di una spiaggia libera così grande e vicina al capoluogo sia immenso ed è davvero un grosso spreco non approfittarne. Il Bivona Beach Festival nasce da tre amici e non vuol essere un'alternativa al nulla, vuole diventare evento destinazione dell'estate calabrese, moltiplicando attività e pubblico. Quello che ci manca è la fiducia dei più e una struttura organizzativa migliore ma le idee sono chiare». Questa, aggiungono i promotori, «è stata la seconda edizione e il salto è stato già notevole sia in termini di organizzazione sia di risultato ma dobbiamo crescere subito e molto per rendere l'evento indispensabile. Abbiamo ricevuto attestazioni di stima e ringraziamenti da ogni dove e speriamo che i nostri risultati possano attirare l'attenzione di nuovi partner e associazioni. Fare rete è vitale. Chiediamo, dunque, a tutte le associazioni interessate a collaborare al nostro progetto di mettersi in contatto con noi per creare qualcosa di bello, uno spartiacque. Siamo soliti non avere un ottimo rapporto con la politica - annotano - ma quest'anno, i ringraziamenti all'amministrazione comunale di Vibo Valentia, sono un piacere. Intendiamoci, i problemi e gli errori non sono mancati ma l'impegno e la disponibilità immediata e assoluta ci fa ben sperare e apre scenari davvero interessanti in ottica collaborazione. L'impegno e la vicinanza del consigliere delegato Rino Putrino e dell’assessore Daniela Rotino denotano un'attenzione che non avevamo sperimentato mai a Vibo Valentia. L'esperienza al governo della città colmerà le lacune, ne siamo convinti. Un altro immenso grazie va alla redazione de Il Vibonese che ci ha accompagnati e supportati durante questo viaggio con grandissima disponibilità». 

LEGGI ANCHEEntusiasmo a Bivona per il Beach Festival, stasera le finali e l’Holi color party

I volontari del Bivona beach festival puliscono la spiaggia con l’aiuto… dei bagnanti

Torna il Bivona Beach Festival: tre giorni di sport, intrattenimento e cultura

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook