mercoledì,Giugno 16 2021

Bimbimbici a San Costantino, una giornata di festa su due ruote

Può dirsi pienamente riuscita la seconda edizione della manifestazione ciclistica dedicata ai più piccoli che si sono ritrovati numerosi grazie all’impegno dell’associazione Bicinsieme.

Bimbimbici a San Costantino, una giornata di festa su due ruote

È andata oltre le più rosee aspettative la manifestazione Bimbimbici 2016, organizzata dal gruppo Bicinsieme Paesaggi in Movimento di San Costantino Calabro, guidato da Raffaele Mancuso. Momenti di festa quelli vissuti domenica 8 maggio a San Costantino Calabro, dove a fare da madrina della manifestazione è stata chiamata Erica Cunsolo, nota conduttrice di LaC.

Iniziativa resa possibile grazie al prezioso impegno e alla fattiva collaborazione dei componenti del gruppo Bicinsieme, ampiamente ripagato dai «volti gioiosi dei bambini, testimonianza reale di quanto si siano divertiti nell’aver trascorso una mattinata in bicicletta in compagnia dei propri amici». Bimbimbici è una campagna nazionale ideata e promossa da Fiab (Federazione italiana Amici della Bicicletta) volta ad incentivare la mobilità sostenibile e a diffondere l’uso della bicicletta tra i giovani e giovanissimi.

«Che bello sarebbe se potessi vedere tutti questi bambini andare a scuola in bicicletta» ha commentato soddisfatto Raffaele Mancuso. L’allegra pedalata ha preso il via con il saluto del sindaco Nicola De Rito, che ha espresso parole di lode per gli organizzatori di un evento che, come molti altri, dà lustro all’intera comunità di San Costantino.

Al via, 120 bambini in sella alle loro biciclette, con addosso la maglietta celebrativa dell’evento donata dall’associazione e scortati dai motociclisti della Polizia Stradale, hanno raggiunto il sagrato della chiesa matrice di San Costantino Calabro dove ad attenderli c’era il parroco don Maurizio Raniti che ha accolto i bambini per recitare la preghiera del ciclista.

La pedalata è poi proseguita per le vie del paese e delle campagne circostanti, fino al vicino comune di Ionadi e ritorno. Al traguardo ancora sorprese per bambini, tutti indistintamente premiati con una medaglia celebrativa dell’evento donata da Csain e Asi, enti di promozione da sempre a fianco di ogni manifestazione sportiva con particolare attenzione per i più piccoli.

Cosi come il maestro orafo Antonio Columbro, che ha realizzato le targhe ricordo dell’evento, e l’Avis provinciale che ha sposato l’idea della bella iniziativa donando dei gadget a tutti i bambini presenti. Apprezzati anche il sostegno dei vari sponsor e la partecipazione del gruppo di Protezione civile Enov Falchi dello Stretto di San Costantino Calabro, che ha presidiato e messo in sicurezza ogni angolo del percorso

Articoli correlati

top