lunedì,Febbraio 6 2023

Serie A2, la stagione della Tonno Callipo si apre domenica con il match contro Lagonegro

Obiettivo partire col piede giusto e puntare fin da subito al ritorno in SuperLega. Il capitano Santiago Orduna: «Abbiamo molta voglia di cominciare dopo due mesi intensi di preparazione»

Serie A2, la stagione della Tonno Callipo si apre domenica con il match contro Lagonegro
Orduna al palleggio

Dopo una lunga e intensa preparazione estiva è finalmente tutto pronto per l’inizio del secondo torneo nazionale, con la Tonno Callipo Vibo Valentia ai nastri di partenza per la settima volta nei suoi oltre sei lustri di gloriosa storia pallavolistica. Il debutto per la squadra giallorossa guidata dal nuovo allenatore, il brasiliano Cesar Douglas, è previsto per domenica pomeriggio (primo servizio alle ore 18.00) sul neutro del Palasport Villa D’Agri a Marsicovetere (Potenza) contro i lucani di Cave del Sole Lagonegro, già affrontati in due vittoriose circostanze nel lungo percorso di preparazione pre-campionato. Il tecnico giallorosso avrà a disposizione tutti gli effettivi e potrà scegliere il sestetto migliore per partire con il piede giusto in un torneo che tutti gli addetti ai lavori indicano come la squadra da battere per centrare la promozione nel prossimo torneo di SuperLega 2023-2024. [Continua in basso]

Le dichiarazioni pre gara

A distanza di poche ore dall’esordio in Campionato il capitano dei giallorossi vibonesi, Santiago Orduna, esprime il suo giudizio sul percorso compiuto fino ad ora: «In questi primi due mesi di preparazione abbiamo lavorato molto bene con l’obiettivo di una crescita graduale sia a livello tecnico che fisico. È stato un periodo utile anche per conoscerci tra di noi. Abbiamo già raggiunto un buon livello di gioco ma siamo consapevoli di poter migliorare alcuni aspetti di gioco sia a livello collettivo che individuale. Mi ritengo soddisfatto del lavoro svolto per affrontare la prima partita della stagione. Non bisogna accontentarsi perché questa è una squadra che ha grandi potenzialità e ci sono tutte le condizioni per metterle a frutto». La stagione si aprirà con la trasferta di Lagonegro: «C’è molta positività in seno al nostro gruppo – prosegue Orduna -. Abbiamo molta voglia di cominciare dopo due mesi intensi di preparazione. Adesso è arrivato il momento di dimostrare il nostro valore. Servirà concentrazione, idee chiare e concretezza per affrontare una stagione lunga».

Sulle sensazioni percepite all’interno della squadra giallorossa, il talentuoso italo argentino, che si affaccia alla sua quindicesima stagione consecutiva in Italia, aggiunge: «In campo e in palestra c’è molta sintonia. Nello spogliatoio si respira un bel clima. Ci piace ritagliarci dei momenti per ridere, scherzare e divertirci e sappiamo che quando ci alleniamo dobbiamo spingere e fare sul serio. Questo comportamento ci dovrà accompagnare per tutta la stagione in quanto sarà fondamentale rimanere uniti, coesi e lottare per l’obiettivo che ci siamo prefissati quando siamo arrivati a Vibo Valentia». L’avversario di turno è una delle formazioni con cui la Tonno Callipo si è confrontata in occasione di due test mach pre-campionato: «Le amichevoli ci hanno aiutato a conoscere meglio la formazione lucana. Si tratta di una buona squadra che ha giocatori importanti provenienti anche da altre categorie. Quelle disputate però sono stati allenamenti congiunti mentre adesso la musica cambia: ci sono i tre punti in palio. Giocheremo in casa loro, con i tifosi sugli spalti, sarà per noi la prima partita e sarà senz’altro molto impegnativa. Dobbiamo arrivare lì preparati e consapevoli che i test match non contano». [Continua in basso]

Sapere che Vibo è considerata da tutti gli addetti ai lavori “la favorita” del torneo potrebbe essere uno stimolo a dare sempre il 110% in ogni partita: «Favorita insieme ad altre squadre come Cuneo, Bergamo, Castellana Grotte. Sono tutte ottime formazioni che puntano a centrare il “bersaglio” grosso. Ma sappiamo che i campionati vanno giocati, partita per partita. Il nostro impegno sarà massimo così potremo toglierci delle belle soddisfazioni».

L’avversario: Cave del Sole Lagonegro

La compagine biancorossa partecipa al secondo torneo nazionale per la settima stagione consecutiva. Viene ripescata in Serie A2 nel torneo 2016-2017 dopo aver perso la finale Play Off promozione con la doppia sconfitta rimediata contro Modena Est (1-3 e 0-3 i finali) a seguito delle rinunce di alcune squadre. Nella stagione del debutto in Serie A2 ottiene la salvezza dopo il sesto posto in regular season a quota 26 punti (9 vittorie e altrettante sconfitte) conseguito nel Girone Bianco, mentre l’anno successivo, inserita nel girone Blu, si classifica al penultimo posto con 21 punti (6 vittorie e 16 sconfitte), ottiene la salvezza con il quinto posto conseguito nella Pool C dei Play Out con 18 punti (5 vittorie e 7 sconfitte).

Nel torneo 2018–2019 retrocede in Serie A3, ma viene ripescata al termine della stagione, mentre nel 2019–2020, la squadra lucana era in nona posizione con 23 punti (8 vittorie e 11 sconfitte) quando il torneo viene prima sospeso e poi definitivamente interrotto a causa del diffondersi in Italia della pandemia di Covid-19. Il campionato 2020–2021 ha visto il team lucano arrivare al 12esimo e ultimo posto in classifica con 12 punti (4 vittorie e 18 sconfitte), ma il regolamento prevedeva che non ci fosse alcuna retrocessione in Serie A3.

L’ultima stagione è stata senz’altro la migliore in termini di risultati per i lucani del patron Nicola Carlomagno, con l’ottavo posto nella graduatoria generale a quota 33 punti in 24 partite (12 vittorie e altrettante sconfitte), di fondamentale importanza per l’accesso ai Play Off, per la promozione in Superlega, dove sono stati sconfitti ai quarti di finale dall’Olimpia Bergamo, sponsorizzata Agnelli Tipiesse (che ha dominato la regular season con 60 punti all’attivo, frutto di 20 vittorie e 4 sconfitte), con la doppia sconfitta per 3–1 in trasferta (sabato 16 aprile) e 3–0 in casa nella gara di ritorno, disputata domenica 24 aprile.

I punti di forza della compagine lucana sono senz’altro il 29enne martello della nazionale belga Francois Lecat, nonchè capitano della squadra, reduce lo scorso anno da un inizio di stagione in Qatar, ma poi si è trasferito nuovamente in Belgio con la maglia del Roeselare, dove ha concluso la stagione. Giocatore esemplare, capace di dare il giusto equilibrio alla squadra, è una vecchia conoscenza del volley italiano per i trascorsi a Verona, dal 2015 al 2017, vincendo una Challeng Cup nel 2016, a Vibo nella stagione successiva, per poi passare in Francia con il Narbonne e il ritorno in Italia ancora una stagione con la Peimar Calci nel 2019. Ai suoi trascorsi con i club vanno aggiunti nel suo palmares i successi con la maglia della Nazionale Belga, con cui ha esordito nel 2011 in Under 19, vincendo un Campionato Europeo Under 20 e arrivando a vestire la maglia della squadra maggiore a partire dal 2013.

L’opposto mancino brasiliano Pereira Da Silva Wagner, reduce da cinque stagioni consecutive nella Serie A2 italiana con le casacche della Kemas Lamipel Santa Croce (2017–2018  e 2018–2019), Olimpia Bergamo (2019–2020) con cui ha vinto la Coppa Italia ed infine con la Banca Alpi Marittime Acqua San Bernardo Cuneo (2020–2021 e 2021–2022), dove ha sempre conquistato l’accesso ai Play Off, perdendo la finale per la promozione in Superlega in gara 4 lo scorso 25 maggio contro la Conad Reggio Emilia.  L’opposto brasiliano ha totalizzato “135 gettoni di presenza” (84 vittorie), realizzando complessivamente 2360 punti, dei quali 2000 in attacco180 al servizio e altrettanti a muro.

Il palleggiatore toscano, natio di Massa Carrara, Marco Izzo, 28 anni il prossimo 17 novembre, lo scorso anno a Castellana Grotte in Serie A2, vanta sette stagioni in Superlega, dove ha totalizzato 161 presenze. Dotato sia fisicamente che tecnicamente, potrà dare un prezioso contributo non solo in cabina di regia ma anche a muro, dove ha già fatto vedere in questi due lustri le sue qualità.

Lo starting six è completato dalla linea verde al centro con Manuel Biasotto e Andrea Orlando Boscardini, entrambi classe 2001, dal 21enne martello romano Marco Rocco Panciocco, mentre nel ruolo di libero il riconfermato ex tecnico federale Mario Barbiero ha alternato in questa pre– season il 23enne di Putignano Andrea Di Carlo ed il classe 2002 di Bari Omar El Moudden.

Gli ex

Sono tre gli ex di questa sfida entrambi con la casacca lucana: Francois Lecat, Marco Izzo e Stefano Armenante.

Lo schiacciatore ricettore belga è stato a Vibo nel torneo di Superlega (2017–2018), risultando il quarto miglior marcatore dei giallorossi con 203 punti nelle 26 gare disputate e 92 set giocati in regular season dietro il belga Pieter Verhees (204), il russo naturalizzato italiano Oleg Antonov (232) e l’americano Benjamin Patch a quota 296 punti. Il martello belga ha realizzato 17 ace, altrettanti muri vincenti, e 169 punti in attacco nella squadra guidata nella seconda parte di stagione (11 gennaio 2018) dal brasiliano Marcelo Fronckowiak, subentrato all’esonerato tecnico modenese Lorenzo Tubertini.  

Il regista Marco Izzo, a Vibo Valentia nel torneo 2017–2018, ha disputato 26 gare e 87 set in regular season, realizzando 8 punti complessivi, dei quali 5 muro, un ace due tocchi di seconda.

Il 23 schiacciatore originario di Praia a Mare Stefano Armenante, alla terza stagione consecutiva a Lagonegro, è stato a Vibo Valentia nelle stagioni 2018–2019 e 2019–2020, aggregato alla prima squadra, ma ha militato principalmente nella formazione giovanile che disputava il torneo di Serie B.

Probabili formazioni

CAVE DEL SOLE AGONEGRO: Izzo– Pereira Da Silva, Biasotto Manuel–Bonolo, Lecat cap.– Panciocco, El Moudden (L1). Allenatore: Mario Barbiero
T.C.VIBO VALENTIA: Orduna cap.– Buchegger, Candellaro– Tondo, Mijalovic– Fedrizzi, Cavaccini (L1). Allenatore: Cesar Douglas

Arbitri: Gasparo Mariano di Agropoli e Autori Enrico di Salerno

Articoli correlati

top