Successo per la terza edizione del torneo di Beach volley sancalogerese

Squadre da tutta la Calabria per il tradizionale appuntamento sportivo. Soddisfatti gli organizzatori 

Squadre da tutta la Calabria per il tradizionale appuntamento sportivo. Soddisfatti gli organizzatori 

Gli organizzatori con la squadra vincitrice del torneo
Informazione pubblicitaria

Con un derby tutto reggino in finale si è conclusa venerdì sera la terza edizione del torneo di Beach volley sancalogerese. La sfida conclusiva ha visto il team “Dalla playa con furore” di Laureana di Borrello avere la meglio sui “cugini” rosarnesi e gioiesi della squadra “I pezzi” con un perentorio risultato di tre set a zero. Sul gradino più basso del podio è salita la formazione nicoterese de “L’incognita”. Per la classifica “silver” al primo posto si è piazzato il quartetto del “Team volley” di San Calogero. Mentre la qualifica di miglior giocatrice del torneo è stata attribuita a Giusy Sposato del team “I pezzi”, premiata con una targa intitolata alla memoria della giovane mamma di San Calogero Domiana Ranieli, prematuramente scomparsa nei mesi scorsi, alla presenza dei familiari della sfortunata donna.

Informazione pubblicitaria

La manifestazione organizzata da “Gli amici del volley” si è disputata dal 18 al 30 agosto e ha visto la partecipazione di ben 16 squadre con 100 atleti provenienti da ogni angolo della Calabria. Le squadre, alcune con elevato tasso tecnico, erano composte da sei giocatori, di cui quattro in campo con la presenza di almeno una donna. Ai primi tre classificati sono stati assegnati, nell’ordine, un premio in denaro più un trattamento Spa presso una struttura ricettiva di Pizzo e le sciarpe della Tonno Callipo volley, un giro in barca lungo la Costa degli dei e una cena in un noto ristorante di San Calogero.

Tracciano un bilancio positivo dell’edizione appena conclusasi gli  organizzatori Gregorio e Nicola Riso, Vincenzo Raso, Antonino d’Amico, Antonio Pontoriero e Salvatore Barletta: «Siamo stanchi ma soddisfatti per la buona riuscita della manifestazione e di questo dobbiamo principalmente ringraziare gli sponsor per aver creduto nel nostro progetto, don Antonio Farina, che ha fatto da garante all’evento, e il Comune di San Calogero per il patrocinio».

Marco Galati