Campi di calcio a cinque a Ionadi e Vena, al via i lavori

Si punta a renderli nuovamente fruibili dopo anni di abbandono. Chiesto un finanziamento al Coni per il manto in erba sintetica e gli spogliatoi
Si punta a renderli nuovamente fruibili dopo anni di abbandono. Chiesto un finanziamento al Coni per il manto in erba sintetica e gli spogliatoi
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Sono partiti i lavori di messa in sicurezza dei campi di calcio a cinque situati in via Brunelleschi, nella frazione Vena, e in via Caravizzi, a Ionadi centro. Ad annunciarlo è il sindaco Antonio Arena, il quale nell’occasione spiega che i due impianti sportivi, “ormai in completo stato di abbandono”, già con l’arrivo del nuovo anno “saranno nuovamente resi fruibili” ai cittadini del comune di Ionadi. “Attraverso tale intervento, rientrante nell’ottica della riqualificazione dell’intero patrimonio comunale – afferma il primo cittadino – riusciremo a ridare vita a due importanti strutture sportive e, quindi, ad ampliare e migliorare ancor di più l’offerta sportiva e sociale sul nostro territorio. Continuiamo, in questo modo, a lavorare sulla scia di quanto previsto nel nostro programma elettorale e a dare la massima attenzione ai giovani, vero futuro della nostra comunità”. Il progetto, redatto dall’architetto Flora Giancotti e approvato dal responsabile dell’Ufficio tecnico comunale Francesco La Bella, nello specifico prevede la realizzazione della recinzione perimetrale, la sostituzione delle porte di gioco, il rinnovo e l’implementazione dell’impianto d’illuminazione, con fari di ultima generazione a led, la messa in sicurezza dei quadri elettrici, la risistemazione delle gradinate della struttura di Ionadi, e il drenaggio del campo, con tanto di sistemazione del terreno di gioco. Per la riqualificazione dei due impianti sportivi, molto si è speso anche l’assessore alla sport Giuseppe Lo Bianco, “al fine di riuscire ad offrire nuove opportunità e momenti di svago ai ragazzi ionadesi”. Al riguardo, così come spiega al contempo l’assessore ai lavori pubblici Gabriele Prestia, il Comune di Ionadi rimane adesso in attesa “di conoscere l’esito della richiesta di finanziamento trasmessa al Coni”, al fine di realizzare in entrambi i campi di calcetto “un nuovo manto in erba sintetica e gli spogliatoi ad oggi inesistenti”. Il tutto, con l’obiettivo finale di riuscire, in questo modo, “a completare le due strutture sportive rendendole davvero di ultima generazione”.

Informazione pubblicitaria