Giro d’Italia a Mileto, Moser e Martino in città per la presentazione ufficiale

In programma per il prossimo 20 novembre una conferenza stampa ad hoc. Oltre a quella del campione del mondo e del celebre telecronista Rai, data per certa anche la presenza del presidente della Regione Mario Oliverio
In programma per il prossimo 20 novembre una conferenza stampa ad hoc. Oltre a quella del campione del mondo e del celebre telecronista Rai, data per certa anche la presenza del presidente della Regione Mario Oliverio
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Emergono ulteriori novità rispetto alla tappa dell’edizione 2020 del Giro d’Italia con partenza da Mileto. In vista del prestigioso appuntamento sportivo che interesserà la cittadina normanna il 15 maggio del prossimo anno, un’apposita conferenza stampa sarà indetta dal locale comitato organizzatore per mercoledì 20 novembre nella Sala delle Laudi, adiacente alla basilica cattedrale. Nell’occasione saranno svelati tutti i dettagli della vera e propria “impresa” compiuta dal patron di mille corse Mimmo Bulzomì, grazie alle sue capacità organizzative e mettendo assieme istituzioni e forze sane del territorio. All’appuntamento con la stampa e con la popolazione miletese parteciperanno personaggi di spessore del ciclismo e del giornalismo internazionale, tra cui il pluricampione del mondo Francesco Moser e il noto telecronista Rai Giorgio Martino. Data per certa anche la presenza del presidente della Regione Calabria Mario Oliverio. Il prossimo 26 novembre, tra l’altro, pochi giorni dopo la conferenza stampa, un’apposita delegazione degli organizzatori del Giro d’Italia giungerà a Mileto per svolgere un sopralluogo e per la cura dei particolari del tracciato e di un tappa che i corridori ed il resto della carovana affronteranno con destinazione finale Camignatello Silano. Contattato da Il Vibonese, il patron Bulzomì evidenzia, al riguardo, tutta la sua soddisfazione per il risultato conseguito, «nella piena consapevolezza che la maggior parte del lavoro inizia adesso e che tutti siamo chiamati a dare il nostro impegno per dar lustro a questa città e alla Calabria intera».​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​

Informazione pubblicitaria