Tonno Callipo, l’esordio reggino è deludente: 1-3 davanti a 600 spettatori – Video

Contro i campioni del mondo di Trento i giallorossi non sfigurano ma cedono in quattro set. Nonostante la caratura dell’avversario il PalaCalafiore si presenta quasi vuoto
Contro i campioni del mondo di Trento i giallorossi non sfigurano ma cedono in quattro set. Nonostante la caratura dell’avversario il PalaCalafiore si presenta quasi vuoto
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Perde ma non sfigura la Tonno Callipo Calabria al cospetto dei Campioni del Mondo di Trento. Il match che ha visto i padroni di casa all’esordio casalingo nel campionato di Superlega Credem Banca 2019/20 finisce 3-1 per gli ospiti dopo una lunga battaglia sul campo del PalaCalafiore di Reggio Calabria. Durante la gara valevole per il terzo turno di Regular Season, la formazione calabrese ha sfoderato le proprie armi per combattere alla pari con i gialloblù dimostrando di non voler concedere nulla.

Informazione pubblicitaria
Azione di gioco

La partita. Coach Cichello schiera Baranowicz in regia con Aboubacar opposto, al centro Chinenyeze e sulle bande Carle e Defalco con Rizzo libero. Dall’altra parte il palleggiatore Giannelli con Vettori in diagonale, Lisinac centrale con Candellaro e Cebulj schiacciatore e Grebennikov a difendere in seconda linea. Nel primo set, dopo un avvio equilibrato, i padroni di casa iniziano a subire la precisione dei ragazzi di Lorenzetti. Sul 7-11 è mister Cichello a chiedere il primo time out, ma nulla da fare. Il muro trentino è invalicabile e respinge per tre volte gli attacchi dei giallorossi. In questa fase la Tonno Callipo riesce a pronunciare poche parole e, dopo il fallo in difesa di Carle, Trento si aggiudica senza problemi il primo parziale (16-25). Nel secondo set la squadra calabrese fa vedere un nuovo volto. Il team di casa s’impone trascinata da Hirsch e Defalco con vantaggi cospicui (13-9 e 21-16). La Callipo riesce a chiudere quasi in scioltezza con l’Itas incapace di reagire (25-21). Nel terzo set la formazione di mister Cichello accusa nuovamente un calo non riuscendo a trovare i giusti sincronismi. Cichello cambia anche la diagonale titolare senza risultati concreti e così si arriva al quarto set in cui le due squadre danno spettacolo viaggiando a braccetto (15-15 e 19-19). Nella volata la regia di Giannelli e l’ottima vena dell’Mvp Kovacevic chiudono set e incontro.

La voce dei protagonisti:

Juan Manuel Cichello (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): «Sono soddisfatto per il secondo e il quarto set in cui abbiamo giocato una buona pallavolo. E’ anche vero che il valore dell’Itas non si discute ma siamo solo all’inizio. Dobbiamo lavorare ancora e migliorare su qualche passaggio a vuoto emerso soprattutto nel primo e terzo set».

Angelo Lorenzetti (allenatore Itas Trentino): «Mi aspettavo una Tonno Callipo agguerrita e tra le cui fila c’è tanto talento. Hanno uno dei migliori palleggiatori al mondo che imposta il gioco in maniera magistrale. Sono contento di quello che abbiamo fatto vedere noi. Anche se ci cono cose da migliorare in questo momento conta aver portato a casa i tre punti».

Il tabellino della partita

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Itas Trentino 1-3 (16-25, 25-21, 18-25, 22-25)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Baranowicz 0, Defalco 17, Chinenyeze 11, Drame Neto 1, Carle 6, Mengozzi 4, Sardanelli (L), Rizzo (L), Ngapeth 8, Hirsch 19, Vitelli 3, Marsili 0, Pierotti 0. N.E. All. Cichello. Itas Trentino: Giannelli 1, Kovacevic 20, Candellaro 6, Vettori 13, Cebulj 15, Lisinac 15, De Angelis (L), Grebennikov (L), Daldello 0, Djuric 0, Russell 0. N.E. Codarin, Sosa Sierra. All. Lorenzetti. ARBITRI: Zavater, Talento.

NOTE – durata set: 23′, 30′, 26′, 35′; tot: 114′. Spettatori: 600 Incasso: 2.300 euro. Mvp: Kovacevic.