Volley, Tonno Callipo ancora a secco: contro Sora un altro ko

I giallorossi perdono al Palacalafiore di Reggio contro un avversario alla portata. Ciociari più determinati, tra i padroni Carle una delle poche note positive
I giallorossi perdono al Palacalafiore di Reggio contro un avversario alla portata. Ciociari più determinati, tra i padroni Carle una delle poche note positive
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Perde malamente la Tonno Callipo Calabria nel match “casalingo”, giocato al Palacalafiore di Reggio Calabria contro un avversario alla portata come Sora. I laziali fissano il punteggio finale sul 3-0, mostrando maggiore determinazione e convinzione fin dall’inizio. Coach Cichello manda in campo Baranowicz al palleggio, opposto Hirsch, Mengozzi e Chinenyeze al centro, Ngapeth e Defalco in posto 4, Rizzo libero. Mister Colucci risponde con Radke in cabina di regia, opposto Miskevich, Caneschi e Di Martino centrali, Joao Rafael e Fey di banda e Sorgente libero.

Informazione pubblicitaria

I padroni di casa subiscono il gioco degli avversari soprattutto nel primo set (13-25) in cui partono con il piede sbagliato subendo la precisione in attacco dello schiacciatore Misckevich e del capitano Joao Rafael. Cichello prova rimescolare le carte con l’ingresso di Carle al post di Ngapeth sul 10-20 e poi cambiando la diagonale con Marsili e Abouba, ma senza cambiare l’inerzia del set ormai compromesso. I laziali hanno la meglio (13-25). Altra Callipo nel secondo set soprattutto dopo il cambio Carle per Nagapeth. La squadra di Cichello riesce nell’intento di opporre resistenza a Sora soprattutto migliorando in attacco con Defalco fino al muro vincente di Mengozzi che vale la prima parità del set (15-15). Equilibrio che dura fino al 21 pari con un Carle positivo. Sul finire di set i calabresi proprio per un errore dello schiacciatore francese in battuta e un muro di Di Martino allungano le distanze con Sora che grazie ad un attacco del solito Joao Rafale chiudono a proprio anche il secondo set. Nel terzo parziale la Callipo reagisce portandosi avanti nella parte iniziale (6-4) ma non resiste a lungo: Vitelli subentrato al posto di Mengozzi dà sprint al muro tanto da diventare decisivo trascinando i suoi con il punto del 20-21. Anche l’opposto Aboubacar risponde presente quando chiamato in causa da Baranowicz ma la voglia di conquistare il primo successo stagionale da parte dei ciociari è più forte, e così dopo tre palle set Sora si aggiudica la contesa.

A fine gara il centrale Di Martino ha affermato: «Siamo molto contenti per aver sbloccato la nostra delicata situazione dopo 5 ko pesanti. Ci abbiamo creduto e sicuramente in noi è cambiato l’atteggiamento nel senso che avevamo molta più convinzione, dimostrando che ci siamo e vogliamo lottare in questa Superlega per ottenere la salvezza».

TONNO CALLIPO VIBO V. CALABRIA-GLOBO BANCA FRUSINATE SORA 0-3

(13-25, 22-25, 25-27)

CALLIPO: Mengozzi 1, Marsili, Aboubacar 7, Vitelli 2, Ngapeth 2, Carle 10, Chinenyeze 7, Rizzo (L pos 50%, pr 23%), De Falco 11, Baranowicz, Hirsch 5. Ne: Pierotti, Sardanelli (L). All. Cichello.

SORA: Alfieri, Sorgente (L pos 82%, pr 41%), Caneschi 5, Fey 4, Joao Rafael 16, Grozdanov, Miskevich 18, Di Martino 5, Radke 4. Ne: Van Tilburg, Scopelliti, Mauti (L), Battaglia. All. Colucci.

Arbitri: Cappello e Tanasi.

Callipo: ace 1, bs 12, muri 9, errori 10. Sora: ace 3, bs 12, muri 9, errori 4.

ARBITRI: Cappello, Tanasi

NOTE – durata set: 22′, 30′,31′; tot: 83′

Spettatori: 333 Incasso: 665 euro.

MVP: Miskevich (Sora)