Superlega, trasferta amara per la Tonno Callipo a Piacenza

Nessun punto in terra emiliana per i giallorossi nonostante la buona volontà messa in campo. Coach Kantor: «Partita giocata con coraggio e umiltà». L’ex Marra: «Ci abbiamo creduto fino alla fine»  

Nessun punto in terra emiliana per i giallorossi nonostante la buona volontà messa in campo. Coach Kantor: «Partita giocata con coraggio e umiltà». L’ex Marra: «Ci abbiamo creduto fino alla fine»  

Informazione pubblicitaria
Davide Marra con Waldo Kantor

Trasferta avara di punti per la Tonno Callipo Calabria a Piacenza, ma comunque caratterizzata da una buona prestazione della squadra di Waldo Kantor che ha dato filo da torcere alla più quotata compagine del tecnico Giuliani. Partita difficile per Coscione e compagni sul campo della sesta forza del Campionato di SuperLega UnipolSai. 

Piacenza gioca meglio in contrattacco e punisce oltremodo una Tonno Callipo poco cinica nelle fasi cruciali dei set. I giallorossi non vanno oltre la conquista del secondo set, ma per lunghi tratti è una sfida giocata punto a punto dove la fisicità e l’agonismo sotto rete l’hanno fatta da padrona. Il match si chiude sul 25-21 al quarto set dopo l’attacco di Rejlek giudicato out e senza tocco a rete del muro emiliano sia dal primo arbitro Santi, sia dal video-check. Ma il replay, poco chiaro, non sgombra totalmente il campo dai dubbi. 

La partita. Gli uomini di Kantor mettono il fiato sul collo ai padroni di casa per 3 frazioni e spingono forte in battuta e ricezione grazie, rispettivamente, a Geiler (3 ace) e l’ex Marra che chiude il primo set con il 60% in ricezione ed il 78% nel terzo. Nonostante i 20 errori in battuta gli uomini di Giuliani sono bravi a far andare nel pallone Coscione e compagni con i muri granitici dei centrali Alletti (4) e Yosifov (4). Dopo un primo parziale agevole (25-20) la LPR deve fare i conti con un calo fisico ma soprattutto con la determinazione di Vibo Valentia che senza troppi indugi mette in croce i padroni di casa prima sul punto a punto del secondo set (24-26) poi con il ritorno di fiamma del quarto parziale (25-21). Hernandez, con i 20 punti messi a segno nel confronto, recupera e sorpassa Sabbi nella classifica individuale dei punti; tra le file biancorosse in doppia cifra anche Clévenot (18 punti) e Alletti (10 di cui 4 muri). Rejlek (17 punti, di cui 1 ace e 1 muro), Geiler (12 punti di cui 3 ace e 1 muro) sono i giallorossi più pericolosi per la seconda linea di Piacenza che però regge l’urto degli ospiti grazie a Parodi, in gran recupero fisico, che esce dal rettangolo di gioco con il 53% in ricezione e 9 punti, e che convince i giornalisti ad assegnargli il titolo di Mvp. 

Così il coach di Vibo Waldo Kantor a fine gara: «La squadra ha giocato una gran partita, un match coraggioso con tutte le nostre risorse. Tutte le partite saranno così e dobbiamo tenere duro. Non siamo riusciti a sfruttare delle occasioni, ma ce ne siamo procurate altre. Dobbiamo essere più concreti, ma abbiamo giocato alla pari. Se giocheremo con umiltà palla su palla avremo la possibilità di lottare nelle prossime partite». 

Dello stesso parere il libero Davide Marra, grande ex del match. «E’ stata una bella sfida – ha detto a match concluso -, noi ci abbiamo creduto fino alla fine. Dobbiamo mantenere questo spirito combattivo fino al termine della Regular Season. Complimenti a Piacenza per la vittoria ma un bravo va anche a noi. Ora dobbiamo concentrarci solo sulle singole partite, poi si vedrà». 

Il tabellino della gara:
LPR Piacenza 3
Tonno Callipo Vibo 1
(25-20, 24-26, 25-22, 25-21)

LPR PIACENZA: Hierrezuelo 6, Clevenot 18, Alletti 10, Hernandez Ramos 20, Parodi 9, Yosifov 9, Manią (L), Cottarelli, Tencati. Non entrati: Tzioumakas, Zlatanov, Papi, Di Martino, Marshall. Allenatore: Giuliani.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Coscione 2, Geiler 12, Costa 10, Rejlek 18, Barreto Silva 12, Barone 3, Izzo, Marra (L), Diamantini 2. Non entrati: Alves Soares, Michalovic, Corrado. Allenatore: Kantor.

ARBITRI: Santi, Braico.

NOTE – durata set: 26′, 29′, 28′, 28′; tot: 111′.

Classifica 9a giornata ritorno
Cucine Lube Civitanova 59, Diatec Trentino 53, Sir Safety Conad Perugia 50, Azimut Modena 47, Calzedonia Verona 43, LPR Piacenza 37, Gi Group Monza 32, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 26, Bunge Ravenna 23, Top Volley Latina 23, Exprivia Molfetta 22, Kioene Padova 18, Biosì Indexa Sora 16, Revivre Milano 13.