Superlega, Sora abbatte Vibo: terzo “ko” per i giallorossi

Si complica l’accesso ai play off per la squadra di Kantor scivolata ora al nono posto in classifica. Sul campo dei laziali è battaglia vera con la Tonno Callipo Calabria che fa suo un set e ne porta altri due ai vantaggi. Miskevich superstar (31 pt)

Si complica l’accesso ai play off per la squadra di Kantor scivolata ora al nono posto in classifica. Sul campo dei laziali è battaglia vera con la Tonno Callipo Calabria che fa suo un set e ne porta altri due ai vantaggi. Miskevich superstar (31 pt)

Informazione pubblicitaria
La Tonno Callipo in campo a Sora

Niente da fare per la Tonno Callipo Calabria in terra laziale. La compagine di coach Kantor esce sconfitta dalla sfida contro la Biosi’ Indexa Sora e incappa nella terza débâcle consecutiva. I giallorossi subiscono un ko pesante in primo luogo per ciò che concerne la situazione di classifica che ora vede Coscione e compagni al nono posto.

Ravenna, dopo la vittoria contro Milano, è ora ottava a quota 29 punti (tre in più dei giallorossi) e Molfetta è a quota 25 punti dopo il successo interno su Monza. C’è attendere, infine, il responso che arriverà dal Pala Bianchini di Latina dove i pontini, attualmente decimi a quota 26 punti (gli stessi della Tonno Callipo), stanno giocando in questo momento contro Perugia.

Dunque, una classifica cortissima e una vera e propria bagarre per la conquista del settimo ed ottavo posto. Tornando al match contro Sora, la Tonno Callipo nel lungo periodo è stata piegata dai ciociari guidati da un super Miskevich. Il giovane opposto bielorusso ha realizzato 31 punti con il 54% in attacco e 4 ace.

Coach Kantor ha frequentemente cambiato le carte in tavola affidandosi dapprima a Coscione al palleggio, Michalovic opposto, Barone e Costa al centro, Barreto Silva e Geiler in posto 4, Marra libero. A partita in corso, il tecnico argentino ha inserito prima Diamantini per Barone, poi lo stesso centrale calabrese al posto di Costa. E nella batteria dei posti 4 ha inserito Thiago Alves prima per Geiler e poi per il connazionale Barreto Silva. Una rotazione che però alla lunga non ha prodotto risultati significativi con Coscione e compagni che hanno perduto terzo e quarto set ai vantaggi (32-30 e 26-24).

Nel primo set i padroni di casa mostrano la loro superiorità portandosi dapprima sull’8-5 e poi allungando sul 16-9. La Tonno Callipo a fatica prova a rientrare e lo fa portandosi fino al 20-19 sfruttando il turno al servizio di Michalovic. Ma nel finale Sora allunga ancora e chiude il set sul 25-22.

Nel secondo set si gioca punto a punto fino alla parte centrale: poi la fuga giallorossa con l’ace di capitan Coscione che vale il 17-20 e con l’attacco di Costa che porta i suoi sul 17-22. La Tonno Callipo amministra e conquista il parziale 19-25.

Battaglia infuocata nel terzo set dove Sora viene trascinata dal solito Miskevich e dal neo entrato Tiozzo che sorprende i giallorossi con tre attacchi in pipe consecutivi. Nonostante ciò, però, la Tonno Callipo rimane ancorata alla partita grazie al proficuo ritorno in campo di Geiler, a qualche errore di troppo di Sora in attacco e con l’ace di Barone ritrova la parità sul 21-21. Si va ai vantaggi lunghi dove cresce la tensione e dove le due squadre sciupano parecchie occasioni per chiudere i conti. Alla fine è Miskevich a trovare l’assolo decisivo che vale il 32-30.

Nel quarto set la Tonno Callipo riparte con Barreto Silva al posto di Thiago Alves e il martello brasiliano insieme a Geiler porta i suoi avanti: prima sul 6-10 con l’ace di Diamantini e poi fino al 14-16. Miskevich trova l’ace del 16-16 e Sora si porta sul 18-16. La Tonno Callipo si riporta in parità sul 18-18 e la partita viene giocata sul filo dell’equilibrio fino alla fine. Michalovic annulla la prima palla match trovando i vantaggi, ma è ancora Miskevich a far gioire i suoi dopo l’attacco vincente che vale il 26-24 e il definitivo 3-1.

Spettacolo in campo e sulle tribune del Pala Globo Luca Polsinelli con il tifo sorano e con il gruppo di tifosi della Tonno Callipo (una trentina giunti dalla Calabria) a fare il solito tifo incessante verso i propri beniamini.

Il tabellino della gara:
BIOSI’ INDEXA SORA 3
TONNO CALLIPO VIBO 1
(25-22, 19-25, 32-30, 26-24)

BIOSI’ INDEXA SORA: Marrazzo, Gotsev 8, Tiozzo 12, Santucci (L), Kalinin 10, Rosso 6, Mattei 7, Seganov 1, Sperandio 4, Miskevich 31. Non entrati: Corsetti (L2), Lucarelli, Mauti, De Marchi. Allenatore: Bagnoli

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 4, Coscione 2, Marra (L), Geiler 14, Izzo, Michalovic 17, Barreto Silva 11, Barone 4, Alves Soares 3, Diamantini 7. Non entrati: Rejlek. Allenatore: Kantor

ARBITRI: Lot e Puecher

NOTE: spettatori 1625, durata set: 27’, 25’, 38’, 30’. Tot. 120’

Classifica sintetica:
Cucine Lube Civitanova 64, Diatec Trentino 56, Sir Safety Conad Perugia 53, Azimut Modena 50, Calzedonia Verona 47, LPR Piacenza 39, Gi Group Monza 32, Bunge Ravenna 29, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 26, Top Volley Latina 26, Exprivia Molfetta 25, Biosì Indexa Sora 20, Kioene Padova 19, Revivre Milano 15.

Note: 1 Incontro in meno: Sir Safety Conad Perugia, Top Volley Latina;