Vela, successo per la seconda edizione del Trofeo Marina Yacht – Video

A Tropea grande interesse per la manifestazione organizzata dal Circolo Velico Santa Venere nello specchio d’acqua antistante il porto
A Tropea grande interesse per la manifestazione organizzata dal Circolo Velico Santa Venere nello specchio d’acqua antistante il porto
Informazione pubblicitaria
Il team di Cetraro
Informazione pubblicitaria

Che la vela regionale abbia fatto passi da gigante, nell’ultimo biennio, è ormai dato acquisito e consolidato. E che Tropea si stia candidando per diventare la regina della pratica diportistica, è considerazione che inizia a farsi largo tra gli addetti ai lavori.  A dimostrazione di ciò, si può addurre il successo conseguito dalla seconda edizione del Trofeo Marina Yacht, organizzato dal Circolo Velico Santa Venere nello specchio d’acqua antistante il porto di Tropea, con il supporto della società di gestione dell’infrastruttura e del gruppo Pubbliemme. Una coppa che ha 2 anni ma che sembra molto più radicata: tanto per il fatto di avere dalla sua scenario ed organizzazione di livello, che per l’interesse suscitato dal suo primissimo manifestarsi. Ventisei gli equipaggi iscritti alle 4 regate previste (3 quelle di fatto svolte) che si sono dati battaglia fino all’ultimo refolo di vento. Un trofeo che ha determinato, al momento, la supremazia delle imbarcazioni cetraresi, ad iniziare dalla velocissima Hydra, del circolo velico Lampezia (armatore Francesco Burza), aggiudicatasi la Classe Race. Dello stesso circolo le prime classificata per le classi: Cruiser Race, (Strega Rossa di Sergio Marini); Gran Crociera A (Ariel Vela, di Alessandro Fabiano); Gran Crociera B (Eta Beta di Pierre Pommois). Prima classificata classe Vele Bianche, E Vai di Sandro Dattilo, Lega Navale di Reggio Calabria. La cerimonia di premiazione si è tenuta ieri, domenica 16 dicembre, nei locali del Marina Yacht Restaurant, al termine di una regata conclusiva assistita da condizioni meteo ideali. Nel pomeriggio, una sala gremita, ha supportato i vertici del circolo organizzatore nel consegnare targhe e premi messi a disposizione dalla Porto di Tropea SpA. Accanto a loro, l’amministratore delegato del porto di Tropea Aristide di Salvo, il sindaco Giovanni Macrì, il direttore del Porto Sandro D’Agostino. Ad aprire classifiche e ringraziamenti, l’organizzatore Gianfranco Manfrida, presidente del Circolo Velico Santa Venere. «Oggi abbiamo vissuto una bella giornata di sport, di solidarietà e di festa: e questo, grazie alla società che ci ospita, al personale del Porto, ed ai tanti equipaggi che hanno preso parte al Trofeo – ha dichiarato -. La seconda edizione è stata caratterizzata da gare belle, tese, di livello sportivo notevole». Da sottolineare anche la presenza di due imbarcazioni con equipaggi composti da ragazzi delle case circondariali di Catanzaro e di Reggio: rispettivamente Bella blu di Sergio Mirarchi, ed E Vai di Sandro Dattilo. E a proposito di solidarietà, la presenza del padre redentorista Francesco La Ruffa al tavolo delle autorità evidenziava il taglio benefico della competizione. Aristide di Salvo, Ad della Porto di Tropea Spa, ha infine ricordato che il Christmas Port Village – parco giochi allestito in occasione delle feste natalizie all’interno dell’infrastruttura, «è segno della nostra attenzione ai bambini e alle famiglie più bisognose, che abbiamo voluto sostenere con atti concreti di solidarietà». Infine il sindaco Macrì, che nel premiare l’equipaggio primo classificato ha ringraziato il Santa Venere «per il grande regalo che fa alla città di Tropea, animando un evento di livello, capace di far girare il nome della Perla del Tirreno nei contesti legati al mondo di diportisti, assolutamente strategici».

Informazione pubblicitaria