Giro d’Italia, Mileto in festa accoglie il “Trofeo Infinito” – Foto/Video

La preziosa coppa destinata al vincitore dell’edizione 2020 della Corsa rosa resterà esposta al Museo statale fino al prossimo 30 dicembre
La preziosa coppa destinata al vincitore dell’edizione 2020 della Corsa rosa resterà esposta al Museo statale fino al prossimo 30 dicembre
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Da Milano a Mileto e, quindi, il ritorno direttamente nella città meneghina per essere esposto al pubblico, insieme al trofeo della prossima Coppa del mondo di sci. Questo il percorso futuro del “Trofeo infinito” destinato al vincitore dell’edizione 2020 del Giro d’Italia. Il prezioso cimelio è giunto nella cittadina normanna nella mattinata di oggi, con destinazione finale il locale Museo statale. Qui potrà essere ammirato gratuitamente fino al prossimo 30 dicembre. Il suo arrivo rappresenta l’ennesimo grande risultato conseguito dal patron di mille corse, nonché ex presidente della Federazione ciclistica regionale, Mimmo Bulzomì, ciliegina sulla torta di un sogno concretizzatosi con l’inserimento di Mileto come luogo di partenza della tappa del 15 maggio della prossima Corsa rosa, con destinazione finale Camigliatello Silano. Il protocollo della giornata ha previsto la consegna a Palazzo dei Normanni – da parte del sindaco Fortunato Giordano – del “Trofeo infinito” al commissario tecnico della Nazionale ciclistica italiana Davide Cassani. Il Ct azzurro si è subito dopo diretto in corteo alla volta della basilica cattedrale, attorniato da decine di piccoli ciclisti delle scuole elementari. Qui ad attenderlo c’è stato il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea monsignor Luigi Renzo, il quale, ricevuto il trofeo, ha attraversato il cortile dell’Episcopio e lo ha consegnato ufficialmente sul portone d’ingresso al direttore del Polo museale della Calabria Antonella Cucciniello, a cui la struttura culturale guidata da Faustino Nigrelli è afferente. Il famoso cimelio a vortice è stato subito dopo posizionato all’interno delle sale espositive, nella bacheca destinata ad ospitarlo sino alla fine di questo mese, in modo da essere ammirato da tutti i suoi estimatori insieme alle altre preziose opere marmoree, argentee e pittoriche presenti in pianta stabile. Alla “festa” miletese di avvicinamento all’appuntamento principale del prossimo 15 maggio hanno partecipato le massime autorità civili, politiche e militari del territorio. Tra questi, il presidente della Provincia Salvatore Solano. Al termine della manifestazione nell’adiacente Sala delle Laudi si è svolta una cerimonia, nel corso della quale sono stati premiati dall’apposito comitato organizzatore – con l’opera appositamente realizzata dal maestro Antonio La Gamba – diversi esponenti del mondo della stampa, del settore imprenditoriale e dello sport e volti storici del locale “Sporting Club” come Ciccio Gulotta e Elio Carolei.

Informazione pubblicitaria