Superlega, i vertici della Lega pallavolo a Vibo per la questione palazzetto

La Tonno Callipo Calabria ha ricevuto la visita del presidente Paola De Micheli e dell’amministratore delegato Massimo Righi. Coinvolta anche l’amministrazione comunale. Si cerca una soluzione per scongiurare il trasferimento in altra sede. Il patron Pippo Callipo fiducioso

La Tonno Callipo Calabria ha ricevuto la visita del presidente Paola De Micheli e dell’amministratore delegato Massimo Righi. Coinvolta anche l’amministrazione comunale. Si cerca una soluzione per scongiurare il trasferimento in altra sede. Il patron Pippo Callipo fiducioso

Informazione pubblicitaria

Giornata importante per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia che ha accolto stamattina al PalaValentia i massimi vertici istituzionali e dirigenziali della Lega Pallavolo Serie A: il presidente, Paola De Micheli e l’amministratore delegato Massimo Righi.

Cuore dell’incontro, avvenuto all’interno degli uffici del palazzetto di Viale della Pace, la problematica relativa alla capienza dell’impianto di gioco che impone, alle società che parteciperanno al Campionato di SuperLega 2017-18, una capienza di 3000 posti a sedere (la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, al pari di altre tre società, Latina, Sora e Castellana Grotte – Molfetta ha dichiarato di non iscriversi al prossimo Campionato di SuperLega – non dispone, oggi, di questo requisito).

Ad accogliere il presidente De Micheli, in primo luogo il patron giallorosso Pippo Callipo, coadiuvato dai suoi più stretti collaboratori, il Supervisore generale Michele Ferraro e il Direttore sportivo Chico Prestinenzi. Presenti anche il Sindaco di Vibo Valentia, Elio Costa e il Presidente della Fipav Calabria, Carmelo Sestito.

Ecco le impressioni sull’incontro odierno manifestate dal presidente Pippo Callipo: «Abbiamo fatto un sopralluogo nel palazzetto per la verifica dello stato attuale – ha riferito Callipo attraverso il suo ufficio stampa – e, in secondo luogo, abbiamo discusso delle possibili soluzioni. Un ruolo importante potrebbe recitarlo l’amministrazione comunale, la sola che può prendere iniziative, essendo la proprietaria dell’immobile».

In ogni caso, ha aggiunto Callipo, «se ci sarà un campionato di SuperLega 2017-18, la Tonno Callipo sarà sicuramente ai nastri di partenza. A prescindere da questo problema. Abbiamo tutte le intenzioni, nel limite del possibile e del fattibile, e compatibilmente con autorizzazioni e fondi economici, di collaborare per una soluzione del problema».

Rispetto alla polemica con i club del Nord che vorrebbero escludere dal “giro” le società, Callipo ha preso atto con soddisfazione delle rassicurazioni della De Micheli. «La presidente – ha riferito – è stata molto chiara nel ribadire che non esiste nella pallavolo di SuperLega una differenza tra Nord e Sud. Né, tantomeno, la volontà di escludere alcun club. Credo a questa affermazione e sono sicuro che tutti insieme troveremo una soluzione».

Callipo contro la “Lega Nord” del volley: «La pallavolo resterà a Vibo»