Tropea, tutto pronto per il Vela Day 2020

Grande attesa per la tre giorni di sport e natura che animerà il porto cittadino tra uscite in mare, vela paraolimpica, lezioni per tutti. Invitati tutti i circoli velici del Tirreno meridionale
Grande attesa per la tre giorni di sport e natura che animerà il porto cittadino tra uscite in mare, vela paraolimpica, lezioni per tutti. Invitati tutti i circoli velici del Tirreno meridionale
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il distanziamento sociale imposto dal rischio sanitario non argina il movimento della vela calabrese, che a Tropea, nei giorni 26, 27 e 28 giugno rilancia alla grande la sua attività didattica. La cittadina balneare sarà teatro ideale di tante attività diportistiche: ed il Vela Day edizione 2020, giornata clou per quanti vogliano conoscere da vicino questo sport, è stato organizzato proprio per dimostrarlo.

Campi base, uscite in mare, attività paraolimpica, lezioni, incontri: questo il parterre della tre giorni interamente dedicata alla disciplina, ed aperta a curiosi, appassionati, cittadini, turisti, ma soprattutto ragazzi, è quello delle occasioni più importanti.

 Accanto al presidente del Vela Club Tropea Sabatino La Torre, patron dell’evento, la giornata inaugurale vedrà tra gli altri la partecipazione del sindaco di Tropea Giovanni Macrì, del presidente Federvela Calabria VI Zona Valentina Colella, dell’amministratore delegato del Porto di Tropea Aristide di Salvo. [Continua]

Informazione pubblicitaria

Ecco nel dettaglio il programma: il 26 giugno, a partire dalle ore 10.30, l’apertura della manifestazione con i saluti delle autorità (accanto a Macrì, Di Salvo, Colella e La Torre, il comandante Vincenzo Del Rosso, Locamare Tropea C°1° Classe). Seguirà alle 11.30 l’apertura campo base che rimarrà aperto sino alle 18, per i tre giorni del Vela Day, con lezioni che seguiranno scrupolosamente tutti i protocolli previsti dalla Fiv e permetteranno ai ragazzi di apprendere divertendosi ed in tutta sicurezza.

A tal fine va ricordato che la manifestazione si terrà secondo le indicazioni tecnico organizzative dettate dal protocollo FIV. “Emergenza Covid 19”: pertanto, accesso e visita al campo base prevedranno gruppi di 5 persone ogni 30 minuti, alle quali preventivamente verrà misurata la temperatura dal medico del circolo velico. Il 27, oltre alle attività del campo base, via alla vela paraolimpica, grazie alla presenza ed all’impegno dell’associazione Nemo. Il 28 giugno, terzo ed ultimo giorno, sarà la volta del “Ritorno in mare”, uscita con imbarcazioni di ogni ordine e grado, che vedrà la partecipazione dei circoli vela del Tirreno Meridionale: invitati tutti coloro che amano lo sport, e vogliono festeggiare insieme il ritorno alla normalità. Alle 18.30, la manifestazione di chiusura.