Vibonese di scena ancora in casa: all’orizzonte c’è la Viterbese – Video

Al Luigi Razza riapre anche la curva. Rossoblù rinfrancati dalla vittoria sulla Paganese e più riposati dopo il turno di stop per il ritiro del Trapani
Al Luigi Razza riapre anche la curva. Rossoblù rinfrancati dalla vittoria sulla Paganese e più riposati dopo il turno di stop per il ritiro del Trapani
Informazione pubblicitaria

Tre partite di fila tra le mura amiche. Un vantaggio non da poco per la Vibonese, anche questa domenica (fischio d’inizio alle ore 15) impegnata al Luigi Razza. Il ritiro del Trapani ha consentito alla squadra di Angelo Galfano di poter rifiatare e di poter preparare a dovere la partita contro la Viterbese. Il calendario riserva così alla squadra di Galfano la terza sfida consecutiva al Luigi Razza ed è quindi da capire se i rossoblù saranno in grado di ripetere la bella prova offerta nel turno precedente contro la Paganese.

Una partita che verrà ricordata anche per aver ottenuto la vittoria numero 100 in gare ufficiali nei professionisti (compresi quindi anche coppa e play out). Nel reparto offensivo tutti scalpitano per avere una maglia da titolare. Anche Vincenzo Plescia, l’unico a non aver segnato domenica scorsa, ma capace di tenere sempre sulle spine la retroguardia campana. Per Angelo Galfano varietà di scelta e calciatori che smaniano di mettersi in mostra. Ma servono conferme.

A Vibo sarà di scena, pertanto. la Viterbese, che mercoledì scorso ha pareggiato in casa con il Bisceglie, facendosi raggiungere allo scadere, mentre nel turno precedente era andata a vincere in trasferta contro la Cavese. Al Luigi Razza per l’occasione ci sarà anche la riapertura della curva (il tagliando costa 5 euro). Da capire quale sarà la risposta del pubblico rossoblù, visto che domenica scorsa sono stati appena 181 i paganti. Saranno gli effetti del Covid a tenere lontano la gente dagli spalti? Gino Garofalo di Torre del Greco è l’arbitro designato per dirigere la partita. Ad assisterlo Marco Ceolin di Treviso e Mattia Regattieri di Finale Emilia.