martedì,Agosto 3 2021

Superlega: Tonno Callipo, il cuore non basta. Contro Monza arriva un punto (VIDEO)

I giallorossi muovono la classifica dopo un mese nero ma rimediano in casa l’undicesima sconfitta consecutiva. Sotto di due set Marra e compagni portano la gara al tie-break per poi arrendersi agli ex Barone e Buti

Superlega: Tonno Callipo, il cuore non basta. Contro Monza arriva un punto (VIDEO)

Cercata, voluta, sfumata di un soffio. La Tonno Callipo Calabria sfodera la gara della vita, inseguendo una vittoria che manca ormai da 11 turni in campionato e che non arriva neppure contro la Gi Group Monza, in casa, nel turno infrasettimanale della quarta di ritorno. Nonostante Vibo trovi la forza di reagire ai due set di svantaggio e prolunghi il match fino al tie break, al PalaValentia passano i lombardi degli ex Barone e Buti, ma a coach Valentini e ai suoi non si può certo rimproverare di non averci provato come non mai.  

La squadra di Falasca ha fatto leva su una buona prova corale e sulle individualità di Dzavoronok e Finger. L’opposto ceco è stato autore di una prestazione solida (22 punti con il 59%) che gli è valsa il premio di Mvp della partita. Alla Tonno Callipo non è bastato il cuore, il carattere, la voglia di risalire la china. Marra e Lecat i trascinatori di una squadra che è tornata a fare punti (non accadeva dal match del 10 dicembre 2017 contro Trento) e che ha lottato davanti ad un pubblico che non ha mai smesso di incitare la squadra. Al fischio d’inizio, Monza in campo con Walsh al palleggio, Finger opposto, Buti e Beretta al centro, Botto e Dzavoronok di banda, Rizzo libero. Tonno Callipo con Coscione al palleggio, Patch opposto, Costa e Verhees al centro, Lecat e Massari in posto 4, Marra libero. 

La partita. Equilibrio tra le due squadre in avvio di primo set. Vibo si mette davanti sull’8-7 ma Monza tiene agevolmente il passo portandosi a sua volta in vantaggio sul 15-16. Dzavoronok spinge dai nove metri e Monza trova l’allungo sul 17-20. L’ex Buti tiene davanti i suoi 19-21. Ci prova Verhees per Vibo (20-21). L’attacco out di Patch regala però il primo set-point ai lombardi sul 21-24. Botto vanifica una palla set e Massari tiene in corsa Vibo con lo smash del 23-24. A chiudere però è Dzavoronok (23-25).  

Vibo in difficoltà nel secondo set soffre la spavalderia di Monza che macina da subito gioco e punti guadagnando un buon vantaggio sul 13-17. Dzavoronok mette a terra il pallone del 15-21. Massimo distacco Monza sull’errore di Vibo del 15-22. I lombardi si mantengono a debita distanza a muro (16-23) e vanno al set point. Vibo annulla la prima palla utile ma a chiudere è Finger (17-25).   

Tonno Callipo più reattiva nel terzo set. Costa firma il 7-4 per i padroni di casa. Vibo cresce anche a muro e in battuta e si porta sul 10-4. Sull’errore in battuta ospite i giallorossi doppiano Monza 12-6 ed Antonov trova il punto dai nove metri per il 13-6. Vibo completamente padrona del campo, con Lecat si porta sul 17-9 e con Patch trova il mani fuori del 18-9 e il successivo 19-9. Dzavoronok prova a guidare la rimonta con il punto del 21-15. Costa e Lecat replicano (23-15) e la Callipo va al suo primo set point con Antonov sul 24-16. Chiude sempre Antonov a muro sul 25-17.   

Mantiene la carica Vibo nel quarto set e con Patch si porta sul 5-2 in avvio. Monza recupera con un buon break di 3 punti cui replicano Verhees e Patch (10-7). Il Gi Group insiste e trova la parità sul 10-10. Vibo davanti sul 17-15. Al set point ci arriva prima Vibo con l’ace fortunoso di Lecat (24-22). Chiude Verhees ed è tie-break.   

Il quinto set è un susseguirsi di emozioni con Vibo che soffre in avvio ma ricuce lo svantaggio sul 9 pari. Un erroraccio in fase di impostazione ridà slancio a Monza (9-11). Il finale s’infiamma: Monza al match point sul 13-14. Lecat prolunga la sfida ma a chiudere i giochi sono gli ospiti (14-16).   

La voce dei protagonisti
Davide Marra (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Abbiamo sempre lottato punto a punto, ci è mancato davvero poco, ad eccezione del secondo set. Purtroppo alcune situazioni non siamo riuscite a portarle a casa e Monza, che ha disputato una buona partita, ne ha approfittato. Dobbiamo crescere nei momenti in cui andiamo in difficoltà, dobbiamo essere sempre bravi a rimanere attaccati all’avversario”

Marco Rizzo (Gi Group Monza): “E’ stata una battaglia stasera, siamo stati bravi a portare a casa il risultato su un campo difficile. Stiamo crescendo molto, sapevamo che ci serve pazienza per lavorare e fare bene in partita”

Il tabellino della partita:

Tonno Callipo Vibo 2

Gi Group Monza 3

(23-25, 17-25, 25-17, 25-23, 14-16)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 9, Coscione 4, Marra (L), Lecat 18, Izzo, Antonov 10, Massari 9, Domagala, Verhees 9, Patch 15, Presta. Non entrati: Corrado, Torchia (L2). Allenatore: Valentini 

GI GROUP MONZA: Buti 10, Dzavaronok, 22, Brunetti (L2), Finger 22, Shoji, Walsh 3, Rizzo (L), Botto 10, Terpin, Beretta 2, Barone 2, Plotnytskyi 4. Non entrati: Langlois, Hirsch. Allenatore: Falasca

ARBITRI: Luca Saltalippi e Simone Santi.

NOTE: Durata set: 32’, 28’, 27’, 33’, 24’; tot.: 144’. Tonno Callipo Vibo: bs 13, ace 5, muri 10, err. 24, att. 47%, ric. 54% (25% prf); Gi Group Monza: bs 23, ace 4, muri 9, err. 26, att. 48%, ric. 52% (20% prf). Mvp: Michal Finger

top