Corsa, per l’Atletica San Costantino l’anno parte con …il piede giusto

Buoni risultati per il sodalizio sportivo guidato da Raffaele Mancuso che ottiene buoni piazzamenti nella mezza maratona e nella 10 chilometri di Messina e nei campionati di corsa campestre di Ionadi

Buoni risultati per il sodalizio sportivo guidato da Raffaele Mancuso che ottiene buoni piazzamenti nella mezza maratona e nella 10 chilometri di Messina e nei campionati di corsa campestre di Ionadi

Informazione pubblicitaria
L'Atletica San Costantino
Informazione pubblicitaria

Anno nuovo, corse nuove, e se chi ben comincia è a metà dell’opera possiamo quindi dire che il buon inizio dell’Atletica San Costantino Calabro fa presagire che la stagione appena iniziata sarà ricca di belle prestazioni e di eccellenti soddisfazioni. 

Informazione pubblicitaria

La decima edizione della Maratona “Antonello da Messina”, evento podistico di carattere internazionale organizzato dalla Polisportiva Odysseus, si è svolta domenica 14 gennaio, con partenza ed arrivo a piazza Unione Europea a Messina. Anche quest’ anno nel programma della manifestazione sono state inserite la maratona da 42,195 km, la mezza, nona edizione “Eufemio da Messina”, da 21,097 km, la settima Shakespeare Run di 9,550 km e il Fitwalking, camminata non agonistica di 9,550 km.   

A Ionadi invece si corre per la prima fase dei Campionati Regionali Individuali di corsa campestre, organizzati dall’associazione Conoscere Ionadi. Inizia con questi due eventi la stagione sportiva dell’Atletica San Costantino Calabro, guidata da Raffaele Mancuso

Il buongiorno, come detto, si vede dal mattino, si registra infatti l’esaltante prova alla mezza maratona di Messina dell’atleta Antonino Latorre, giovane tropeano che dopo il suo debutto con il gruppo di San Costantino Calabro dello scorso anno, conferma anche quest’anno la brillante prestazione tagliando il traguardo dei 21 km con il tempo 1.28,46, classificandosi all’8° posto di categoria, a fargli compagnia nella 21 km Giovanni Cozza, compagno di squadra che dimostra ancora una volta grande caparbietà tagliando il traguardo dopo una bella prova con il tempo di 2 h e 3m.     

Prestazioni esaltanti che vanno ad aggiungersi alle tante finora fatte. Non di meno le prestazioni degli atleti Fortunato Baldo e Pietro De Vita al debutto con l’ Atletica San Costantino Calabro e presenti ai nastri di partenza della 10 km a Messina. Un debutto di tutto rispetto per i due atleti che chiudono la gara con tempi ragguardevoli, Baldo taglia il traguardo con il tempo di 46,19 classificandosi 14° di categoria, De Vita taglia il traguardo con il tempo di 43.57 classificandosi  9° di categoria. 

A Ionadi invece, dove si è corso per la prima fase dei campionati regionali individuali di corsa campestre, l’ Atletica San Costantino era presente con gli atleti Elisabetta Grasso che taglia il traguardo degli 8 km e conquista il sesto  posto nella classifica generale  con il tempo di 46.44,  Lococo Italo  e Giuseppe Mazzitello, al termine di una bella prestazione tagliano il traguardo dei 10 km rispettivamente con il tempo di 48.15 e 48.29.  Buone prestazioni dei due atleti che confermano ancora una volta ottime doti atletiche e  che nonostante un terreno al limite della praticabilità hanno dato il massimo per conseguire i buoni risultati. Un percorso di gara di 10 km per gli uomini e 8 km per le donne, molto impegnativo e che ripropone lo spartito di sempre, quello delle tre effe: fango freddo, fatica.  Questo il vangelo della corsa campestre scarnificato al massimo: chi non ha cuore, chi non sa adattarsi alle insidie dei vari percorsi, chi ha faticato poco durante l’inverno, è perduto. Nel cross i bluff vengono subito smascherati.  Chi invece ha lavorato duro macinando chilometri, insistendo sul potenziamento muscolare, soprattutto sviluppando la potenza aerobica per aumentare la cilindrata del motore resterà sicuramente a galla guardando poi alle gare della stagione estiva come a quella del grande raccolto. 

Un avvio soddisfacente per l’ Atletica San Costantino Calabro, un gruppo che nonostante le esigue risorse dimostra in ogni occasione grande dignità, composto da persone che spinti dalla passione per la corsa condividono insieme momenti di sana aggregazione. 

Sano entusiasmo e passione saranno all´ordine del giorno e certamente non mancheranno le soddisfazioni!
La grande famiglia cresce,  e diamo il benvenuto ai nuovi atleti Fortunato Baldo e Pietro De Vita  tutti d’accordo con quelli che sono i principi e la filosofia del gruppo, promozione e condivisione dello sport in ambiente naturale.

La condivisione esalta la passione. Ma come testimonia il successo per la corsa, praticare sport all’aria aperta significa rinnovare il legame con il nostro territorio, con i luoghi in cui viviamo e con l’ambiente che ci circonda, significa aderire ad uno stile di vita sano ed equilibrato.