Vibonese, un cammino a rilento e domenica c’è la gara di Terni – Video

Diciassette partite senza vittoria: l’astinenza continua e la squadra rimane in zona play out. In casa della capolista mancheranno Redolfi e Pugliese, squalificati
Diciassette partite senza vittoria: l’astinenza continua e la squadra rimane in zona play out. In casa della capolista mancheranno Redolfi e Pugliese, squalificati
Informazione pubblicitaria

L’ennesimo pareggio per la Vibonese e una situazione di classifica che rimane complicata. L’attesa svolta non arriva e se da un lato i rossoblù hanno interrotto la serie di sconfitte, dall’altro lato ecco sei pari di fila che impediscono alla squadra di lasciarsi alle spalle la zona play out. Cresce il malumore fra i tifosi per via di una squadra che va al tiro con il contagocce e che scende in campo con un atteggiamento troppo difensivista. Anche contro il Monopoli davvero poche le occasioni create, con un avversario dimezzato dal covid. Bisognava giocare con un altro spirito, approfittando delle condizioni dei pugliesi. E non solo: con una vittoria i rossoblù avrebbero coinvolto anche il Monopoli nella lotta per la salvezza e invece nulla: i biancoverdi rimangono con un vantaggio di 6 punti sulla Vibonese. Neanche un minuto in campo per due calciatori offensivi come La Ragione e Berardi, che magari avrebbero potuto movimentare la fase d’attacco della squadra.

La situazione diventa ancora più allarmante se si pensa che, a turno, Potenza, Bisceglie e Paganese con le vittorie riescono a risalire la china e ad avvicinarsi ai rossoblù. Attualmente la squadra di Roselli è appaiata al Potenza al quartultimo posto, ma i lucani devono recuperare due partite.

Bisogna tornare a vincere, ma domenica si gioca a Terni e servirebbe un’impresa. Anzi, servirebbe, paradossalmente, proprio un punto contro la capolista, autentica corazzata e macchina da gol. Roselli è ormai specializzato nei pareggi. Chissà che non finisca proprio così. Saranno comunque pesanti le assenze di due fra i calciatori più esperti della squadra: il difensore Redolfi e il centrocampista Pugliese, entrambi squalificati.