Il tributo del network LaC alla straordinaria forza delle mamme – Video

La campagna della Diemmecom in occasione della festa del 10 maggio per ringraziare tutte le madri e il loro spirito ineguagliabile in questo periodo di crisi
La campagna della Diemmecom in occasione della festa del 10 maggio per ringraziare tutte le madri e il loro spirito ineguagliabile in questo periodo di crisi
Informazione pubblicitaria

di Ilaria Giampà

Essere mamme ai tempi del Covid, aspettare un figlio durante la quarantena, partorire in piena pandemia. Il “carico” delle mamme in questo pezzo di storia è più intenso e complesso di quanto si possa immaginare. Forza ineguagliabile e spirito di sacrificio riversate – per chi ha mantenuto la propria occupazione – in ore di lavoro estenuanti e accudimento dei figli h24; sono loro, le mamme, che riescono a cambiare prospettiva nei più piccoli, trasformando le costrizioni tra le mura domestiche in sicurezze e protezione, che riescono a celare le grandi preoccupazioni sull’incertezza economica e sanitaria dietro sorrisi, canzoni e arcobaleni per infondere nei cuori disorientati dei propri figli quella tranquillità bruscamente interrotta.

La pandemia ha amplificato ruoli e responsabilità già rivestiti dalle mamme: in tante si sono ritrovate ad essere insegnanti per sostenere la didattica a distanza, divenendo – tra compiti più o meno elaborati – il punto di riferimento per docenti e alunni. Tante si sono riscoperte psicologhe – non che già non lo fossero –  ma con un’attenzione maggiore per contrastare paure e inquietudini, per rispondere a domande scomode e velate di tristezza, per consolare i pianti dei più piccoli che il lockdown ha privato della presenza preziosa dei nonni.

Uno sforzo immane quello che ha investito da un giorno all’altro le madri, nell’arduo compito di tenere in equilibrio una quotidianità di fatto stravolta. Uno sforzo che ha catapultato molte mamme in prima linea nella lotta al nemico invisibile all’interno degli ospedali, costrette a non poter stare accanto alla propria famiglia per salvaguardarne la salute; mamme che curano altre mamme.

E poi ci sono loro, le mamme che scoprono di aspettare un figlio in piena emergenza sanitaria, e nonostante le fragilità e debolezze proprie del periodo, si armano di forza e tenacia inimmaginabili per non piombare dentro la paura che paralizza e attanaglia, vivendo il periodo dell’attesa con la certezza che le creature che si apprestano a mettere al mondo siano il simbolo della rinascita per tutti, perché in mezzo a tanta morte hanno la “grazia” di avere una vita dentro.

Partorire in  piena pandemia poi, acuisce la straordinaria potenza delle mamme, la forza generatrice capace di superare la paura nel bel mezzo dell’emergenza sanitaria, l’isolamento che priva ogni donna della presenza dei propri affetti con cui condividere il passaggio dal dolore fisico alla gioia assoluta.

Enorme è il valore delle mamme anche durante questo difficile periodo che stiamo vivendo. È per questo che il netwok LaC – al cui interno operano diverse lavoratrici madri – ha realizzato una campagna di comunicazione su tv, social e web del network LaC e attraverso le testate edite dalla società editoriale Diemmecom (Lacnews24.it, Ilreggino.it, Ilvibonese.it) per dire “Grazie” a tutte le mamme, protagoniste del “lavoro” più importante del mondo.