Pubblicita'

Carattere

Il pullman che stava accompagnando i dipendenti in protesta incontro al premier Renzi è stato fermato dalla Polstrada nei pressi di Tarsia. Al mezzo sarebbe stato impedito di proseguire il tragitto.

Cronaca

Il pullman dei lavoratori della Provincia di Vibo Valentia (in agitazione per i mancati pagamenti degli stipendi) partito questa mattina di buon'ora alla volta di Mormanno, per manifestare nel luogo della prevista visita del premier Renzi al cantiere dell’A3, è stato bloccato pochi minuti fa.

Il mezzo, intercettato dalla Polizia stradale nei pressi dello svincolo di Tarsia, è stato fatto accostare e al conducente sarebbe stato vietato di proseguire verso Mormanno. Comprensibile il disappunto dei lavoratori che, scesi dal pullman, hanno esposto lo striscione della Provincia sul ciglio della corsia autostradale.

Gli stessi, da circa mezz’ora, sono in attesa di capire se gli sarà permesso di ripartire e se dovranno fare ritorno alla base.

Secondo quanto è stato possibile apprendere, il fermo nascerebbe da una comunicazione della Digos di Vibo alla Questura di Cosenza. Il questore cosentino rassicurato i lavoratori sul fatto che sarà trovato loro un posto per la successiva manifestazione che si terrà nella città bruzia, senza tuttavia garantire visibilità alla protesta. A questo punto i lavoratori parlano apertamente di «censura organizzata e mortificazione ulteriore di lavoratori che chiedono solo il rispetto dei loro diritti. Da più di un anno».

I dipendenti della Provincia ricevuti dal ministro Delrio