Pubblicita'

Carattere

ATTENZIONE: L'ARTICOLO CONTIENE IMMAGINI CHE POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA'. L’atroce episodio, denunciato da alcuni volontari appartenenti ad associazioni animaliste, ha scatenato sdegno e riprovazione sui social network. Gli animali trasferiti al canile

Cronaca

Macabro ritrovamento a margini della zona industriale di località Aeroporto a Vibo Valentia, nei pressi del centro commerciale Vibo Center. Il corpo senza vita di un cane di grossa taglia, in decomposizione, è stato rinvenuto impiccato ad una corda appesa al ramo di un albero.

A darne notizia alcuni volontari appartenenti ad associazioni animaliste che ne hanno postato la foto su Facebook scatenando una ridda di commenti indignati per l’atroce gesto. Particolare ancora più inquietante della vicenda è che sotto la carcassa dell’animale impiccato (che con ogni probabilità si trovava lì già da diversi giorni) sono stati rinvenuti alcuni cuccioli, presumibilmente appartenenti proprio al cane ucciso. Ad un ramo poco lontano, è stato poi ritrovato appeso un altro cappio fortunatamente vuoto.

I cuccioli, secondo quanto si è appreso, sarebbero stati poi recuperati e trasferiti al canile municipale di Vibo per ricevere l’assistenza del caso. Un atroce misfatto che, dopo l’analogo episodio verificatosi qualche settimana fa a Sangineto, in provincia di Cosenza (rispetto al quale proprio oggi è stata ribadita la ferma condanna nel corso di una manifestazione), suscita ancora una volta lo sdegno di centinaia di persone che hanno invocato a gran voce pene esemplari per i responsabili.