Carattere

Ignoti hanno appiccato il fuoco al locale in piazza delle Erbe. Non esclusa una ritorsione per la collaborazione con la giustizia dell'ex elemento di spicco del clan lo Bianco

Cronaca

Tentativo di incendio a Vibo Valentia in piazza delle Erbe ai danni della frutteria dei familiari del collaboratore di giustizia, Andrea Mantella. Ignoti hanno tentato di dare fuoco alle cassette dove viene riposta la frutta ed alla struttura esterna che dà sulla strada. L’intenzione, però, stando ai primi rilievi dei vigili del fuoco, era quella di far propagare le fiamme all’intero locale. Solo il provvidenziale intervento dei vigili del fuoco ha evitato danni ingenti. Sul posto per i rilievi e l’avvio delle indagini si sono portati i carabinieri che non escludono una ritorsione per via della collaborazione con la giustizia di Andrea Mantella. Non escluso neppure un collegamento con il tentativo di incendio di un’auto nel quartiere Sant’Aloe avvenuto venerdì sera. Andrea Mantella ha iniziato a collaborare con gli inquirenti dal maggio del 2016. Le sue dichiarazioni sono state ritenute sinora attendibili nei processi contro il clan Bonavota che, non a caso, ne aveva da ordinato l'omicidio. Il grosso delle sue dichiarazioni (tralasciando quelle nell'operazione "Outset" per gli omicidi Franzoni e Pugliese Carchedi), però è ancora coperto da segreto investigativo. Centinaia di pagine di verbali che potrebbero radere al suolo buona parte della 'ndrangheta di Vibo Valentia e provincia. I familiari di Andrea Mantella, titolari della frutteria, non hanno al momento inteso sporgere alcuna denuncia per l'accaduto. Nel 2016 si erano pubblicamente dissociati dalla scelta di Andrea Mantella di collaborare con la giustizia.   SEGUONO AGGIORNAMENTI    LEGGI ANCHE: ‘Ndrangheta: i Bonavota volevano ammazzare Andrea Mantella

 
 

‘Ndrangheta: i legami fra il clan Bonavota ed i crotonesi svelati da Andrea Mantella

Seguici su Facebook