mercoledì,Ottobre 27 2021

“Tendoscuola” di Portosalvo, Lebrino (Psi) e Colelli (Pd): «Esecutivo carente»

Secondo i due politici vibonesi quanto accaduto è frutto di una «amministrazione fallimentare e lontana dalla vera realtà»

“Tendoscuola” di Portosalvo, Lebrino (Psi) e Colelli (Pd): «Esecutivo carente»
I gazebo al posto della scuola di Portosalvo

«La soluzione inizialmente adottata per fronteggiare l’emergenza dell’edilizia scolastica è l’esempio plastico, ultimo in ordine cronologico, di una amministrazione fallimentare e lontana dalla vera realtà in cui vivono i cittadini vibonesi. L’istruzione rappresenta il primo biglietto da visita per poter definire civile una comunità.  Vedere quelle tende destinate ad ospitare i ragazzi, ovvero il futuro della nostra terra, fa rabbia e soprattutto fa riflettere. È l’ennesimo atto dimostrativo di un esecutivo carente nell’azione amministrativa. Il proseguo del fallimento della destra nel capoluogo». Così in una nota congiunta Gian Maria Lebrino e Francesco Colelli, rispettivamente segretario provinciale del Partito socialista e segretario cittadino del Partito democratico. [Continua in basso]

«I ragazzi e le famiglie meritano rispetto – rimarcano i due politici vibonesi –  l’attuale maggioranza, fortemente impegnata e distratta dalla campagna elettorale regionale, dove vuole mostrare i muscoli in cabina elettorale, dovrebbe, invece, concentrare le maggiori energie nella ricerca delle soluzioni per le tante criticità che affiggono la città e che non sono mai state risolte. Ci appelliamo al buon senso di qualche amministratore affinché, almeno, ai giovani studenti sia data la possibilità di non sentirsi inferiori rispetto ai coetanei che vivono in altre città capoluogo di provincia. Ora – chiudono Lebrino e Colelli – è il tempo delle soluzioni e non della propaganda».

Articoli correlati

top