mercoledì,Maggio 12 2021

Provincia, Solano e il bilancio del 2019: «Un anno di buoni risultati»

Il presidente illustra i risultati ottenuti e gli obiettivi per il 2020: «Se il ministero ci dà il via libera riusciremo a realizzare importanti opere per i cittadini»

Provincia, Solano e il bilancio del 2019: «Un anno di buoni risultati»
Salvatore Solano e Mario Ientile

Dopo tanti anni neri, quello che si affaccia sulla Provincia di Vibo Valentia potrebbe essere, se non roseo, comunque l’anno di una mezza rinascita. Ad annunciarlo è il presidente Salvatore Solano, che nel corso di una conferenza stampa ha tracciato il bilancio dell’attività svolta nel 2019 e gli obiettivi per il 2020. «L’impegno amministrativo è stato soddisfacente – ha spiegato il presidente Solano – perché siamo riusciti a raggiungere importanti risultati dal punto di vista politico e amministrativo. Speriamo che ciò possa avvenire anche per l’anno prossimo».

L’atto più importante è senza dubbio l’approvazione dell’ipotesi di bilancio, che è stata deliberata nel corso dell’ultimo consiglio dopo i tentativi falliti dal 2013 in poi. L’ente, a differenza di quanto avveniva nel passato, grazie ad alcuni correttivi e ad una congiuntura favorevole determinata in particolare dal minor peso del personale per via di pensionamenti e trasferimenti, ha oggi un bilancio stabilmente riequilibrato, con entrate e uscite che si pareggiano, ed anzi si ritrova con un saldo positivo.

Come spiegato dallo stesso Solano, i correttivi adottati, dai tributi alla riorganizzazione della macchina amministrativa, ad una generale razionalizzazione delle spese, hanno permesso di abbattere il disavanzo che ammontava a 21 milioni, riducendolo ai dieci attuali.

Ed è proprio su questi dieci che si attende la buona novella, che dovrà pervenire dal ministero. L’ente ha infatti sottoposto l’ipotesi di bilancio al Viminale che dovrà decidere se accordare la possibilità di spalmare il debito nei cinque esercizi futuri. Cosa che permetterebbe anche di sfruttare 20 milioni di fondi vincolati e di procedere ad un aumento orario per quella fascia di dipendenti a 18 ore.

Tra le iniziative in calendario nel nuovo anno, l’inizio dei lavori sulla tangenziale est, l’inaugurazione della palestra dell’Alberghiero, la consegna dell’ex palazzo Esac, l’apertura del Palamaiata e l’avvio dei lavori sulla variante di Caria.

top