Coliformi nell’acqua, divieti a Rombiolo, Pernocari e Presinaci

Ordinanza del sindaco dopo le analisi chimiche in diversi punti del territorio comunale. Partita una diffida nei confronti della Sorical

Ordinanza del sindaco dopo le analisi chimiche in diversi punti del territorio comunale. Partita una diffida nei confronti della Sorical

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ordinanza di divieto dell’uso dell’acqua a Rombiolo, Pernocari e Presinaci a causa della presenza di coliformi totali rilevati dalle recenti analisi chimiche. In particolare, le analisi hanno riguardato i seguenti punti di prelievo: serbatoio di Rombiolo, via dei Mille, località Rio Vena e via XXIV Maggio (Rombiolo), lavatoio di Presinaci, piazza scuola e uscita serbatoio a Pernocari. In via cautelativa, quindi, in attesa di avere i rapporti ufficiali definitivi, il sindaco Giuseppe Navarra ha deciso di vietare l’uso per il consumo umano dell’acqua proveniente dalla rete pubblica in tutte le zone di Rombiolo ad eccezione delle frazioni di Moladi, Garavati e Orsigliadi. L’acqua, sino a nuove disposizioni, non può essere utilizzata per: uso alimentare, lavaggio e preparazione degli alimenti, igiene orale, lavaggio di apparecchiature sanitarie, lavaggio di oggetti per l’infanzia (biberon e contenitori di pappe). Può invece essere utilizzata per la pulizia della casa e per l’igiene della persona (tranne l’igiene orale). L’amministrazione comunale si è poi attivata con una diffida alla Sorical al fine di risolvere le criticità ed ha già programmato per la data del lunedì 31 dicembre le nuove analisi chimiche e batteriologiche per poter revocare le ordinanze sindacali nel più breve tempo possibile. 

Informazione pubblicitaria