Carattere

Con un centesimo sarà possibile avere un litro d’acqua, 10 centesimi per quella gassata. Presente alla cerimonia il deputato cinquestelle Tucci 

L'inaugurazione della casa dell'acqua a San Calogero
Ambiente

È stata inaugurata a San Calogero la “Casetta dell'acqua” che ora campeggia in piazza Nicola Calipari, alla presenza del portavoce alla Camera dei deputati per il Movimento 5 Stelle, Riccardo Tucci. Ad accogliere il parlamentare nella cittadina, il sindaco Nicola Brosio affiancato dalla propria Giunta, al cospetto dei ragazzi della locale scuola media. L'installazione di questa particolare fonte d'acqua, controllata e potabile, rientra nelle misure previste dal progetto “Vivere bene a San Calogero con meno rifiuti… per una città sostenibile e accogliente”. Il bando, da cui deriva il progetto, è stato intercettato anni fa dalla commissione straordinaria e portato avanti, successivamente, con lungimiranza, dall'assessore all'ambiente Sandro Varone e dai tecnici comunali. Negli ultimi tempi però il progetto aveva subito un improvviso stop, per i consueti e cervellotici cavilli burocratici, poi superati. Con questi particolari impianti, basterà un centesimo di euro per avere un litro di acqua minerale e 10 centesimi per averla gassata. Il progetto oltre a garantire due diverse installazioni di casette dell’acqua (ne sorgerà una seconda nella frazione Calimera) punta anche al miglioramento della gestione comunale dei rifiuti, attraverso il potenziamento della raccolta differenziata porta a porta (processo che attualmente si attesta su dati lusinghieri intorno al 55 per cento di raccolta). Non a caso nei prossimi mesi è previsto l’arrivo di un nuovo autocompattatore, dotazione che non potrà che giovare all’ambiente e porre il Comune di San Calogero all’avanguardia, in regione, in tema di gestione dei rifiuti.

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook