giovedì,Luglio 29 2021

Al lago Angitola di scena la “Festa delle oasi”

Domani un’intera giornata dedicata alle attività portate avanti a livello locale, nazionale e internazionale dal Wwf. Durante la manifestazione sarà consegnato un riconoscimento allo storico attivista Giuseppe Rogato

Al lago Angitola di scena la “Festa delle oasi”
Il Lago Angitola

Domani mattina sulle rive del Lago Angitola di scena ci sarà “La Festa delle oasi”: una giornata per ricordare l’impegno non solo locale ma internazionale che il Wwf è chiamato a compiere per la difesa della biodiversità sempre più minacciata dai mutamenti climatici, distruzione delle foreste, inquinamento, degrado dei suoli, pesca eccessiva, o dallo lo spietato bracconaggio che rischia di cancellare dalla faccia della terra, esseri straordinari come i nostri “cugini” gorilla, o l’elefante, lo stesso simbolo dell’Africa. La manifestazione comprende un’escursione alla Rocca Angitola per gli amanti del trekking, visite guidate all’interno dell’oasi, la liberazione di animali curati dai Centri di Recupero Calabresi, la degustazione di piatti vegetariani e l’allestimento di stand a cura degli attivisti vibonesi guidati da Angelo Calzone.

Un momento particolare sarà dedicato all’assegnazione del premio “Calabriambiente 2016” che quest’anno sarà consegnato dalla presidente regionale Beatrice Barillaro e a Ferdinando Laghi, medico e storico ambientalista, per il suo straordinario impegno in difesa della salute dei cittadini e contro progetti inquinanti e insostenibili come la Centrale del Mercure . Un riconoscimento particolare andrà anche a Giuseppe Rogato, fedelissimo attivista del Wwf Calabria sin dalla nascita, più volte consigliere regionale dell’associazione e sicuro punto di riferimento per diverse problematiche ambientali.

top