domenica,Maggio 16 2021

Acqua non potabile a Serra San Bruno, la Sorical declina responsabilità

Un’ordinanza comunale ha sancito la non conformità per elevata presenza di coliformi. La società di gestione delle risorse idriche attribuisce le problematiche alla rete locale

Acqua non potabile a Serra San Bruno, la Sorical declina responsabilità

La Sorical, società di gestione delle risorse idriche calabresi, segnala la propria estraneità rispetto alle problematiche che hanno portato il Comune di SerraSanBruno, con ordinanza del 3 giugno scorso, a decretare la nonpotabilità dell’acqua – per presenza di coliformi – presso la fontana pubblica sita su corso Umberto I rilevata a seguito di un prelievo effettuato da una società incaricata dallo stesso Comune.

Ed è la stessa Sorical a rimarcare che «la problematica segnalata non può dipendere dalla fornitura all’ingrosso di provenienza Sorical ma evidentemente da una qualche problematica localizzata o comunque da situazioni di promiscuità evidentemente esistenti all’interno della rete di distribuzione dove probabilmente vengono inserite fonti di approvvigionamento di provenienza diversa. È altrettanto evidente – prosegue – che la rete di distribuzione, precisiamo non di competenza della scrivente, potrebbe avere necessità di una maggiore copertura di disinfettante che eventualmente potrebbe essere anche richiesta alla scrivente, che ne verrebbe in soccorso, o comunque potrebbe essere una azione diretta di codesto Ente al fine di scongiurare anche dette problematiche certamente collegate alla propria rete. Non possiamo però non rimarcare che, stante il valore di cloro residuo comunque suggerito dalla normativa vigente e pari a 0,2 ppm (al rubinetto dell’utente/consumatore e non certamente in uscita dai serbatoi), che detto valore potrebbe anche essere innalzato, proprio a maggiore protezione della rete interna. È però altrettanto evidente che una richiesta di tal specie debba preliminarmente essere concordata con tutte le parti che leggono».

Nell’immediatezza della segnalazione, Sorical informa infine di aver «eseguito accurata verifica circa i nostri precedenti controlli eseguiti nel rispetto del Piano analisi interne, osservando l’ultimo Rapporto di prova (n°925/20) risalente al 03/04/20, ovviamente già perfettamente conforme e nel contempo, a maggiore approfondimento, si è prontamente attivata per eseguire un ulteriore prelievo fuori ciclo eseguito il 4 giugno scorso. Da essi si evince la piena conformità della risorsa».

top