Escalation di furti nelle scuole di Mileto, rubati un computer e una Lim a Paravati

Da mesi gli istituti scolastici di ogni ordine e grado sono presi di mira da malviventi che se prima facevano razzie di snack e bibite sono ora passati alle attrezzature informatiche

Da mesi gli istituti scolastici di ogni ordine e grado sono presi di mira da malviventi che se prima facevano razzie di snack e bibite sono ora passati alle attrezzature informatiche

Informazione pubblicitaria
L'ingresso della scuola elementare di Paravati
Informazione pubblicitaria

Si è passati dalle merendine ai computer, si è alzato il livello criminale dei “topi di scuola” a Mileto. Da mesi gli istituti scolastici di ogni ordine e grado della cittadina normanna sono presi di mira dai malviventi, ignoti manigoldi che a loro piacimento si intrufolano al loro interno per fare i loro comodi. Ma mentre ad oggi si erano interessati solo dei distributori di merendine e di bibite presenti al loro interno, per racimolare pochi spiccioli o per appagare il loro appetito, nell’ultimo caso sono passati alle cose più sostanziose

Informazione pubblicitaria

Risale a pochi giorni fa il furto avvenuto nella Scuola elementare di località Trieste a Paravati. Incuranti della solita succulenta “preda”, nell’occasione i malviventi sono andati oltre e hanno pensato bene di fare “acquisti” diversi, di impossessarsi di un computer posto in bella vista in una delle aule e di divellere una Lim, per poi dileguarsi indisturbati. Ad accorgersi del furto e a lanciare l’allarme è stato il personale scolastico. Gli ignoti visitatori si sono intrufolati nell’edificio scolastico entrando da una delle porte d’emergenza, ritrovata forzata in seguito ai riscontri dei militari dell’arma della locale stazione dei carabinieri guidata dal maresciallo Alessandro De Muru

Al vaglio degli inquirenti, le immagini di alcune telecamere installate nelle immediate vicinanze. Sconcerto e rammarico per il ripetersi degli atti criminosi ai danni delle scuole di Mileto e delle relative frazioni, esprime al riguardo la dirigente Giuseppina Prostamo, da tempo impegnata ad innalzare il livello qualitativo dell’Istituto comprensivo.