Carattere

Entrambi pregiudicati, sono ritenuti al vertice di una rete di smercio di droga nonché responsabili della tentata uccisione di un loro coetaneo per un debito mai saldato. Uno di loro fermato nel Milanese

Cronaca

I Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia con il supporto dei colleghi di Vimercate e di Cassano d’Adda, in provincia di Milano, hanno eseguito, nella serata di ieri, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Vibo Valentia nei confronti di due persone, a Briatico e Mesate (Mi), ritenute responsabili in concorso, a vario titolo, dei reati di tentato omicidio, estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di Riccardo Melluso, 27 anni, e Graziano Spasaro, 41 anni. L’attività investigativa ha consentito di risalire ed identificare i due giovani pregiudicati di Briatico, ritenuti al vertice di una rete di spaccio di stupefacenti, autori del tentato omicidio di un loro coetaneo, Luca Santaguida, 29 anni, già noto alle forze dell'ordine, consumatosi proprio a Briatico il 10 gennaio scorso e alla base del quale vi sarebbe un debito di droga mai saldato. I particolari dell’operazioni saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 10.45 di oggi, martedì 16 maggio, al Comando provinciale dei carabinieri di Vibo Valentia.

LEGGI ANCHE:

Sparatoria a Briatico: un ferito in ospedale a Vibo Valentia

 

In evidenza

Seguici su Facebook