Interdittiva antimafia, il Comune di Sant’Onofrio revoca il servizio scuolabus

Atto dovuto al pari di quanto già fatto dai Comuni di Vibo Valentia, Tropea, Mileto e Filadelfia

Atto dovuto al pari di quanto già fatto dai Comuni di Vibo Valentia, Tropea, Mileto e Filadelfia

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Anche il Comune di Sant’Onofrio, dopo quelli di Mileto, Vibo Valentia, Filadelfia e Tropea, ha revocato i servizi affidati mediante appalto alla società cooperativa “Atena Servizi”, con sede a Mileto, destinataria di un’interdittiva antimafia da parte della Prefettura. La cooperativa stava gestendo a Sant’Onofrio il servizio di trasporto scolastico degli alunni per l’anno scolastico 2018/2019 ottenuto con apposito contratto il 29 settembre scorso. Preso atto dei provvedimenti della Prefettura di Vibo Valentia e dell’interdittiva antimafia nei confronti della cooperativa “Atena Servizi”, in considerazione della “sussistenza di situazioni relative a tentativi di infiltrazioni mafiose” nella società, il Comune di Sant’Onofrio ha così deciso di revocare la precedente determina di incarico. Atto dovuto, in quanto le ditte colpite da interdittive antimafia non possono instaurare rapporti contrattuali con le pubbliche amministrazioni. Al fine di ovviare all’interruzione del servizio di trasporto scolastico, l’amministrazione comunale di San’Onofrio spiega in una nota che si attiverà quanto prima per garantire all’utenza una pronta risoluzione della problematica.

Informazione pubblicitaria