Carattere

E’ quanto dichiarano sei sindaci che annunciano il passaggio all’Anas di una delle arterie più importanti. Martedì l'apertura dello svincolo autostradale

Cronaca

I sindaci dei comuni San Nicola da Crissa (Giuseppe Condello), Capistrano (Marco Martino), Monterosso Calabro (Antonio Lampasi), Spadola (Cosimo Damiano Piromalli), Filogaso (Massimo Trimmeliti) e Maierato (Danilo Silvaggio) hanno incontrato oggi a Catanzaro il responsabile territoriale Anas, l’ingegnere Giuseppe Ferrara. In una nota congiunta, affermano: "La riunione è servita per chiarire alcuni aspetti sostanziali relativi alla viabilità nel territorio provinciale di Vibo Valentia. Innanzitutto, l’Anas ha annunciato l’imminente passaggio nelle proprie competenze della manutenzione ordinaria e straordinaria della ex  Statale 110, recentemente danneggiata dagli eventi alluvionali. L’Anas investirà subito sulla ex Statale quattro milioni di euro. Per quanto attiene la Trasversale delle Serre, entro martedì prossimo verrà aperto lo svincolo di accesso all’autostrada. Venerdì inizieranno i lavori di completamento del tratto di Monte Cucco, che si concluderanno entro dicembre. Entro marzo 2019 verranno invece cantierizzati i lotti di Vazzano (Scornari e Cimitero) ed entro fine 2019 verrà cantierizzato il lotto unico Vazzano-Vallelonga, con ciò completando l’intero tratto vibonese della Trasversale. I sindaci si dichiarano soddisfatti dall’esito dell'incontro, fattivamente promosso e organizzato dal comitato “Trasversale delle Serre, 50 anni di sviluppo negato”. Il sindaco di San Nicola da Crissa, Giuseppe Condello, ha ulteriormente precisato che i sindaci “hanno pazientemente sanato l’anomala doppia convocazione, nella stessa mattinata, di due riunioni aventi ad oggetto lo stesso tema, aspettando l’arrivo del solo sindaco di Serra San Bruno, successivamente arrivato a Catanzaro alle ore 12. Quello della viabilità non è un problema politico ma di territorio - ha spiegato Condello - per cui risultano del tutto improponibili divisioni tra sindaci che nulla di buono portano alla collettività”.

 

Seguici su Facebook