Evade dai domiciliari e incendia l’auto del padre, un arresto a Francica

Fondamentali per i carabinieri le immagini di alcune telecamere. Il 36enne rintracciato mentre acquistava le sigarette

Fondamentali per i carabinieri le immagini di alcune telecamere. Il 36enne rintracciato mentre acquistava le sigarette

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri del Norm di Vibo Valentia, guidati dal tenente Luca Domizi, ed i militari dell’Arma della Stazione di Francica hanno arrestato Gerardo Lacquaniti, 36 anni, per i reati di evasione e incendio doloso. Nel corso di un controllo, i carabinieri sono intervenuti nei pressi di un’abitazione rurale posta nelle vicinanze del centro dove da qualche mese il 36enne è ristretto ai domiciliari. Nelle vicinanze della casa, infatti, era stata incendiata la vettura del padre del detenuto che convive con quest’ultimo. Da subito i militari dell’Arma scandagliavano le immagini delle telecamere ubicate lungo la strada riconoscendo il 36enne ristretto quale autore materiale dell’incendio doloso. Immediatamente i carabinieri si portavano quindi nella casa del proprietario del mezzo appurando che il giovane, nonostante il provvedimento di arresti domiciliari, si era allontanato facendo perdere le proprie tracce. L’evaso è stato quindi trovato in giro per le strade del paese intento ad acquistare delle sigarette. Arrestato per i reati di evasione e incendio doloso, è stato nuovamente posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si terrà domani in Tribunale a Vibo Valentia. 

Informazione pubblicitaria