Carattere

La Procura di Vibo dispone l’autopsia sulla salma di Francesco Piccolo. I familiari intenzionati a donare gli organi. Chiesta l’urgente messa in sicurezza dell’intera arteria che collega Vibo a Tropea

Cronaca

Non emergono profili di responsabilità a carico del conducente del minibus Ford Transit che ieri si è scontrato con una Fiat Punto alla cui guida si trovava Francesco Piccolo, 42 anni, di Tropea, che è deceduto a causa dell’impatto lungo la provinciale numero 17 non distante dal bivio per Zungri. E’ quanto emerge dai rilievi effettuati dai carabinieri sul luogo dell’incidente stradale che non permettono di muovere alcuna contestazione al conducente del mezzo. Dalla ricostruzione, l’opposta corsia di marcia è stata invasa dalla Fiat Punto per cause ancora in corso di accertamento. L’auto con a bordo Francesco Piccolo (in foto), molto conosciuto e ben voluto a Tropea, è andata così a schiantarsi contro il minibus con dieci persone a bordo, ospiti di un B&B di Tropea, tutte guide turistiche dirette nel Reggino per un corso di aggiornamento. Quattro di loro – in tre trasferiti in ospedale a Vibo – sono rimasti feriti. Le condizioni più serie, quelle di L.C., che ha riportato delle ferite alla schiena ed è stato ricoverato all’ospedale di Catanzaro. La salma di Francesco Piccolo si trova invece all’obitorio dell’ospedale di Vibo. La Procura ha disposto l’esame autoptico affidato al medico legale Rocco Pistininzi. I familiari di Francesco Piccolo, assistiti dall’avvocato Giovanni Vecchio, sono intenzionati a donare gli organi del proprio congiunto. Intanto sulle condizioni di pericolosità della provinciale numero 17 interviene il consigliere comunale di Filandari, Francesco Artusa (Lega con Salvini), per chiedere al presidente della Provincia, Salvatore Solano, la messa in sicurezza della strada (che collega Vibo a Tropea tagliando dal Poro) invitando alla mobilitazione anche i sindaci di Filandari, Rombiolo, Zungri e Drapia. La provinciale necessita da tempo di un rifacimento del manto stradale, lastricato di buche e avvallamenti (specie a Mesiano e a Sant’Angelo) e di altre opere necessarie per renderla a norma di legge.  LEGGI ANCHE: Tragico incidente lungo la provinciale per Tropea, un morto - Video

 

Lacnews24.it
X

In evidenza

Seguici su Facebook