Pizzo, posata la prima pietra della chiesa intitolata alla “Risurrezione di Gesù”

Al via i lavori, finanziati dalla Cei, per la realizzazione del nuovo complesso parrocchiale di via Nazionale. Previsti anche un auditorium con 500 posti a sedere, impianti sportivi e verde attrezzato

Al via i lavori, finanziati dalla Cei, per la realizzazione del nuovo complesso parrocchiale di via Nazionale. Previsti anche un auditorium con 500 posti a sedere, impianti sportivi e verde attrezzato

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

È stata posata la prima simbolica pietra del nuovo complesso parrocchiale di via Nazionale, a Pizzo. La realizzazione dell’opera comprenderà sia la nuova chiesa parrocchiale, che verrà intitolata alla “Risurrezione di Gesù”, sia altre opere e servizi a suo corollario, come l’auditorium e l’oratorio. Il complesso parrocchiale, oltre all’importante funzione religiosa, fornirà nuovi spazi di promozione culturale e di crescita sociale ai quartieri di via Nazionale e all’intera città. Alla cerimonia, tra gli altri, hanno preso parte il vescovo della diocesi di Mileto, Nicotera, Tropea, Luigi Renzo, il presidente della Provincia Salvatore Solano, il parroco della chiesa di San Sebastiano, don Salvatore Santaguida, e il sindaco della città di Pizzo Gianluca Callipo. Parole di ringraziamento da quest’ultimo sono state formulate all’indirizzo del vescovo Renzo «per la costante collaborazione tra Comune e diocesi e per l’impegno profuso a partire dal 2013, quando il Comune individuò il terreno, poi donato alla Diocesi, per consentire la costruzione del grande complesso parrocchiale». La firma su una pergamena, apposta dai rappresentanti delle istituzioni nel corso della Santa messa, ha suggellato la collaborazione tra le parti davanti a numerosi cittadini, ai parroci della città e ai tecnici e progettisti dell’opera. Il nuovo complesso parrocchiale sarà realizzato sul terreno adiacente la villa comunale di via Nazionale grazie ad un finanziamento della Conferenza episcopale italiana. Al suo interno troveranno spazio un auditorium con 500 posti a sedere, impianti sportivi strumentali all’oratorio, parcheggi e aree verdi attrezzate.

Informazione pubblicitaria