venerdì,Maggio 20 2022

Vibo, l’allarme del Siulp: «Mancano poliziotti, a rischio la vigilanza lungo le strade»

La sezione provinciale sollecita interventi per garantire la sicurezza degli operatori: «Questa situazione si trascina da ormai troppo tempo»

Vibo, l’allarme del Siulp: «Mancano poliziotti, a rischio la vigilanza lungo le strade»

Grave carenza di organico nella sezione Polizia stradale di Vibo Valentia. È la sintesi della lettera inviata dal Siulp di Vibo, rappresentata dal segretario provinciale Franco Caso, al segretario generale nazione e al dirigente del compartimento Polstrada, dirigente della sezione Polstrada e al segretario generale regionale Calabria.

«Il Siulp di Vibo Valentia, da sempre vicino alle problematiche dei poliziotti- si legge- non può sottacere la questione relativa alla grave carenza di organico che interessa ormai da diverso tempo la locale Sezione Polizia Stradale. In particolare – si fa rilevare – si vuole portare all’attenzione del segretario generale del Siulp, la problematica inerente all’esiguo e largamente insufficiente numero dei poliziotti della “Stradale di Vibo Valentia” quotidianamente impiegati nello svolgimento di servizi di Istituto e di vigilanza stradale non solo sull’arteria più importante della Regione Calabria, l’Autostrada A2 Salerno-Reggio, ma anche sulle altre strade della provincia».

Il segretario Caso entra nel dettaglio: «Nonostante il costante ricorso all’innato spirito di sacrificio, che da sempre connota e caratterizza tutti gli operatori della Sezione, “per mancanza di numeri”, non si riesce a garantire neppure l’impiego delle pattuglie previste dai piani compartimentali.

A tal proposito, pare d’obbligo per questa Segreteria Provinciale porsi il seguente quesito: la vigilanza delle strade e autostrade, quale corollario irrinunciabile alla corretta e sicura circolazione dei cittadini, è ancora una priorità per la Polizia di Stato? Alla luce delle inequivocabili evidenze, la risposta sembrerebbe essere negativa».

Il Siulp Vibo chiede quindi di:

  • «assicurare il turn-over dei colleghi che hanno raggiunto l’età della pensione e di quelli che a breve la raggiungeranno, garantendo fattivamente la loro sostituzione mediante l’invio di altro personale (è appena il caso di rimarcare come, ad esempio, nell’ultimo piano nazionale di potenziamento di personale solo due unità, su oltre tremilacinquecento disponibili, sono state previste per la “Stradale di Vibo Valentia”);
  • impedire che la carenza organica di cui stiamo trattando, ritenuta a ragion veduta cronica da questa os, possa arrecare nocumento ai cittadini causando ritardi nelle attività dirette alla tutela della Sicurezza Pubblica. Ciò, soprattutto, in considerazione delle misure previste per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 (D.L. 172/2021);
  • evitare di mettere a rischio la sicurezza dei nostri angeli della strada che, specie ultimamente, a causa dell’esiguità numerica ed alle tante richieste di interventi da soddisfare, vengono troppo spesso travolti sulla strada».

La scrivente segreteria chiede «un intervento urgente presso gli Uffici Dipartimentali al fine di ottenere un investimento concreto di risorse umane che  permetta di ripianare l’organico della Sezione Polizia Stradale di Vibo Valentia».

Articoli correlati

top