Carattere

Una giornata di studio sulla legge regionale che sopprimerà gli Ato e riorganizzerà la gestione del comparto è stata promossa dall’Ordine provinciale degli architetti presieduto da Fabio Foti. Presente, tra gli altri, il governatore Oliverio

Cronaca

Sulla base della delibera della giunta regionale che ha approvato un disegno di legge riguardante la riorganizzazione del servizio idrico integrato, istituendo la nuova Autorità Idrica della Calabria a cui saranno trasferite tutte le competenze spettanti ai Comuni, si terrà, domani venerdì 10 giugno alle 9.30, al 501 Hotel di Vibo, una giornata di studio promossa dall’Ordine provinciale degli architetti.

«Di fatto - spiega il presidente dell’Ordine Fabio Foti esponendo l’iniziativa - viene prevista l’estinzione dei cinque Ato provinciali e viene creato al loro posto un unico ente di governo per il servizio idrico integrato nel territorio calabrese, denominato appunto Autorità Idrica della Calabria, rappresentativo della città metropolitana di Reggio Calabria e di tutti i Comuni della Calabria».

All’interno di questo profondo ridisegno della governance del servizio idrico calabrese un ruolo fondamentale lo avranno i Sindaci, chiamati all’approvazione obbligatoria di una delibera di giunta comunale di adesione all’Aic e che con la loro presenza all’interno dell’assemblea e delle conferenze territoriali di zona svolgeranno un ruolo fondamentale. L’Assemblea sarà composta da 40 sindaci individuati secondo le diverse fasce di popolazione così ripartiti: 15 provincia di Cosenza; 10 provincia di Reggio Calabria; 7 provincia di Catanzaro; 4 ciascuno per le province di Crotone e Vibo Valentia.

Da qui la necessità, in collaborazione con il Dipartimento Lavori pubblici della Regione Calabria, di «illustrare e approfondire tutti gli aspetti tecnici e amministrativi interessati» in una giornata di studio dal titolo: “La nuova Governance del servizio idrico in Calabria” a cui sono stati invitati a partecipare assessori regionali, consiglieri regionali, presidenti di provincia, sindaci della Calabria, Ordini professionali e associazioni.

Dopo l'apertura dei lavori da parte di Fabio Foti e i saluti dell’assessore alle Infrastrutture della Regione Calabria, Roberto Musmanno e del presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto, l’introduzione sarà curata dal dirigente generale dei Lavori pubblici, Domenico Pallaria. Interverranno, tra gli altri, il presidente dell’Associazione nazionale Enti d’ambito, Marisa Abbondanzieri, il direttore dei sistemi idrici dell’Autorità nazionale per energia, gas e servizi idrici Lorenzo Bardelli. Le conclusioni saranno affidate al presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio.

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook