Uomo accoltellato e ucciso, Orfei si vanta su Facebook

Ci sarebbero vecchi dissidi alla base della lite degenerata in tragedia. La vittima, Werner De Bianchi, appartenente ad un circo attualmente impegnato in Calabria, lo avrebbe incontrato per un chiarimento

0
2

Ci sarebbero vecchi dissidi alla base della lite degenerata in tragedia. La vittima, Werner De Bianchi, appartenente ad un circo attualmente impegnato in Calabria, lo avrebbe incontrato per un chiarimento

Alex Orfei
Informazione pubblicitaria

Ci sarebbero dissidi legati a vecchi rancori all’ origine dell’accoltellamento che ha portato all’omicidio di Werner De Bianchi, di 36 anni avvenuto a Santa Domenica di Ricadi e del quale è ritenuto responsabile Alex Orfei arrestato dalla polizia di Stato nella notte.

Informazione pubblicitaria

Lite tra circensi degenera in omicidio, arrestato Alex Orfei

De Bianchi e Orfei, appartenenti a due circhi diversi entrambi attualmente impegnati in Calabria, secondo quanto emerso dai primi accertamenti, si sarebbero incontrati per un chiarimento che poi sarebbe degenerato fino all’accoltellamento mortale.

De Bianchi, è stato prima trasportato nell’ospedale di Tropea e poi trasferito nel nosocomio di Vibo Valentia dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per l’estrazione del coltello. Nella notte il decesso.

Lo stesso Orfei si è poi vantato del gesto sul suo profilo Facebook dove si legge la frase: “E UNO SACCAGNATO… E ORA TOCCA ALL’ALTRO…”, il tutto concluso con una faccina sorridente.

Circense ucciso, prima di morire la vittima fa il nome del suo assassino