Rapina ad anziana a Ricadi: rimessi in libertà i tre indagati

Sono di Soriano Calabro e Vallefiorita. Erano entrati dentro casa di una 90enne scippandole persino gli orecchini

Sono di Soriano Calabro e Vallefiorita. Erano entrati dentro casa di una 90enne scippandole persino gli orecchini

Informazione pubblicitaria

Tornano in totale libertà le tre persone arrestate a novembre per la rapina ai danni di un’anziana di 90 anni portata a termine a San Nicolò di Ricadi nel maggio dello scorso anno. Il Tribunale monocratico di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Graziamaria Monaco, ha infatti accolto un’istanza di scarcerazione presentata dall’avvocato Giuseppe Orecchio rimettendo in libertà Francesco Tigani, (in foto) 35 anni, di Soriano Calabro, la compagna Dorotea Sestito (in foto) 30 anni, di Vallefiorita, in provincia di Catanzaro, e Valentina Sestito, 25 anni (sorella di Dorotea), pure lei di Vallefiorita, che era stata arrestata dai carabinieri a Cuggiono, in provincia di Milano. Il giudice ha accolto l’istanza difensiva sulla scorta dell’attenuazione delle esigenze cautelari. I tre indagati sono accusati di concorso in rapina aggravata nei confronti di D. G., 90 anni, rapinata dentro casa di una collana d’oro ed un orecchino.

Fondamentali per il buon esito delle indagini si sono rivelate le video-riprese di alcuni sistemi di videosorveglianza della zona. Gli autori della rapina sono stati riconosciuti dalla vittima a cui i carabinieri della Stazione di Spilinga hanno mostrato le immagini. A coordinare l’indagine è stato il pm Benedetta Callea. Valentina Sestito era stata identificata da un maresciallo che l’ha riconosciuta dalla visione dei filmati delle telecamere.

francesco-tigani
dorotea-sestito