giovedì,Aprile 15 2021

Nicotera Marina, rinvenuto un cadavere sulla spiaggia. Ancora nessuna certezza sulla sua identità

Il corpo senza vita di un anziano è stato restituito dal mare nel primo pomeriggio di oggi. Investigatori al lavoro per stabilire le cause del decesso

Nicotera Marina, rinvenuto un cadavere sulla spiaggia. Ancora nessuna certezza sulla sua identità

Il corpo senza vita di un uomo è stato ritrovato nel primo pomeriggio di oggi incastrato tra gli scogli di una spiaggia di Nicotera Marina, in località “Preicciola”, tra il litorale di Joppolo e quello della stessa frazione della cittadina vibonese.

Secondo una prima ricostruzione, il cadavere sarebbe stato trasportato sull’arenile dal mare. Non si conoscono al momento le cause della morte dell’uomo, nè le sue generalità, anche se si ipotizza possa trattarsi di un anziano di Rosarno di cui si sono perse recentemente le tracce. Il suo corpo è stato notato da alcuni passanti che hanno avvisato le forze dell’ordine.

Sul posto si sono così portati i carabinieri della Compagnia di Tropea, agli ordini del capitano Dario Solito, unitamente al medico legale Katiuscia Bisogni e il magistrato di turno.

Al momento non si esclude nessuna ipotesi sulle cause della morte.

SEGUONO AGGIORNAMENTI:

17.25: Sul posto si è recata Nunzia Elia (foto), figlia di Antonio Elia, 65enne di Rosarno, di cui si sono perse le tracce dal pomeriggio del 20 aprile scorso.

17.30: Da Vibo Valentia è partita una squadra dei Vigili del fuoco per effettuare il recupero del corpo che, come detto, su trova incastrato in una scogliera.

18.00: I Vigili del fuoco partiti da Vibo sono giunti sul posto, recandosi dietro una scogliera a centro metri dal torrente “Britto” per effettuare il recupero del cadavere che si presenta particolarmente difficoltoso.

19.00: Il cadavere è stato recuperato e si presenta in avanzato stato di decomposizione. Impossibile riconoscerlo ad un primo esame visivo. Neppure a Nunzia Elia, giunta come detto sul posto temendo possa trattarsi del padre scomparso, è stato consentito avvicinarsi. Sarà necessario attendere l’autopsia che verrà effettuata domani dal medico legale Katiuscia Bisogni per stabilirne l’identità e le cause del decesso.

19.15: Si fa strada l’ipotesi che il corpo non sia stato trasportato dal mare, come sospettato in un primo momento, bensì che l’uomo possa essere precipitato sulla scogliera dall’alto, cadendo dalla ferrovia sovrastante il tratto di spiaggia in questione.

top